• 18 Giugno 2024
  •  

Sbarcano a Olbia con 3 kg di cocaina, in manette madre e figlia

Arresto Olbia donne Cocaina
La droga, una volta tagliata e immessa sul mercato, avrebbe fruttato oltre mezzo milione di euro.

OLBIA. Madre e figlia, rispettivamente di 43 e 23 anni, sono state fermate lo scorso 3 marzo al porto “Isola Bianca” dalle unità cinofile del Gruppo della Guardia di Finanza di Olbia, nel corso di un servizio a contrasto del traffico di sostanze stupefacenti.

Le due donne, residenti in Umbria, sbarcate dal traghetto della Tirrenia proveniente da Civitavecchia, sono state trovate in possesso di 3 chilogrammi di cocaina, suddivisa in tre panetti. La droga, segnalata dai cani Betty e Daff durante il controllo dei documenti, era nascosta all’interno di una borsetta, posizionata ai piedi del sedile anteriore del passeggero.

La sostanza sequestrata, una volta tagliata e immessa sul mercato, avrebbe fruttato oltre mezzo milione di euro.

Al termine delle operazioni, madre e figlia sono state arrestate con l’accusa di traffico di sostanze stupefacenti e poste a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Tempio Pausania che ne ha disposto l’immediata traduzione al carcere di Bancali, a Sassari.

L’attività messa in atto è da inquadrarsi nel dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti, coordinato dal Comando Provinciale di Sassari e che interessa i principali punti di accesso al Nord dell’Isola.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Agenzia Funebre Franco Mu

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.