• 18 Maggio 2022
  •  

Sblocco turnover Forestas, Daniele Cocco (LeU): «Frutto delle nostre battaglie»

Daniele Cocco 2
Buone notizie per gli operai trimestrali di Bottidda, Alà dei Sardi, Bono e Monti che ora possono sperare in un contratto di lavoro a tempo pieno e indeterminato. Possibilità concreta di stabilizzazione anche per oltre 100 assuntori di passaggio a livello.

CAGLIARI. Superamento del blocco del turnover di Forestas e stabilizzazione degli assuntori di passaggio a livello. Nel corso della discussione della Finanziaria 2022, il Consiglio regionale della Sardegna ha approvato all’unanimità nella giornata di ieri due emendamenti frutto di tante battaglie condotte dai consiglieri di LeU Daniele Cocco ed Eugenio Lai.

Nello specifico «si tratta dell’emendamento di sintesi, sulle proposte di Daniele Cocco (LeU), Giovanni Satta (Psd’Az), Giuseppe Talanas (Forza Italia), Salvatore Corrias (Pd) e Giuseppe Meloni (Pd), che sblocca il turnover Foresta e che consente – spiega il consigliere Cocco – il reintegro dei dipendenti dell’Agenzia andati in quiescenza nell’ultimo decennio, autorizzando un piano straordinario di assunzioni nel triennio 2022-2024, per un importo complessivo di 46 milioni di euro, al fine di rafforzare il ruolo strategico svolto da Forestas per lo sviluppo dell’ambiente e dei territori interni della Sardegna».

«Al piano straordinario di assunzione si aggiunge anche l’autorizzazione all’Agenzia Forestas a stipulare una nuova convenzione con i comuni di Bottidda, Alà dei Sardi, Bono e Monti – prosegue il Consigliere –, in cui sono residenti gli operai trimestrali, al fine di trasformare il loro contratto di lavoro in un contratto di lavoro a tempo pieno e indeterminato. Un provvedimento da noi richiesto già dalla scorsa legislatura e poi ripresentato in questa con la proposta di legge n. 268 del 20 maggio 2019 e che finalmente ieri ha trovato attuazione».

L’altro emendamento riguarda invece la concreta possibilità di stabilizzazione di oltre 100 assuntori di passaggio a livello, dopo l’approvazione della LR n. 29/2018 «che ci vedeva – ricorda l’esponente di LeU – primi firmatari nella scorsa legislatura, attraverso lo stanziamento di 1,5 milioni di euro».

«Anche questo – conclude Daniele Cocco – è un provvedimento che mette la parola fine ad una lunga battaglia per la salvaguardia dei posti di lavoro e per il giusto riconoscimento delle professionalità degli assuntori attualmente in servizio nelle tratte ferroviarie ex Fds ed ex Fms».

Leggi anche: Forestas, dai disegni di legge di Cocco e Satta le risposte allo sblocco del turnover

Incendi, Daniele Cocco (LeU): «Sblocco turn over e assunzioni all’Agenzia Forestas»

Ottica Muscas