• 19 Aprile 2021
  •  
Logudorolive

Screening a Bono, riscontrate 7 positività

Bono panorama

I 7 casi rilevati con i test antigenici rapidi, ora aspettano i risultati delle controanalisi con il tampone molecolare. Allo screening hanno partecipato 1632 persone.

Screening a Bono. Sono 7 le positività al test antigenico riscontrate dall’indagine diagnostica di massa tenuta a Bono il 25 e il 26 febbraio e al quale hanno partecipato 1632 persone e circa 450 al monitoraggio nel Poliambulatorio. Un risultato incoraggiante rispetto a quelli che erano i timori dopo il riscontro nei giorni scorsi di 5 casi Covid della variante inglese e l’innalzamento del numero dei contagi. Situazione che aveva poi costretto il sindaco a firmare un’ordinanza restrittiva da zona rossa e a programmare uno screening massivo sulla popolazione.

«Questa campagna ha avuto un’importanza fondamentale per il nostro territorio e per tutta la situazione sanitaria della nostra Regione – ha detto il sindaco Elio Mulas –», perché «ha garantito l’isolamento e il contenimento della variante inglese. Ci auguriamo – continua Mulas – che anche questa situazione emergenziale possa dirsi rientrata».

Visti i numerosi sacrifici che tutta popolazione di Bono ha dovuto affrontare e sta affrontando, il sindaco chiede ora un ulteriore responsabilità collettiva, «chiudere le attività non mette in crisi solo le famiglie dei proprietari – sottolinea Mulas –, ma tutto il tessuto socio-economico del territorio, è il momento di dimostrare solidarietà e di fare ognuno il proprio dovere per il bene di tutti».

Per queste due intense e importanti giornate il Sindaco ha voluto infine ringraziare l’assessore alla Sanità Mario Nieddu, il commissario straordinario dell’ARES Massimo Temussi e tutti i medici, gli infermieri, gli analisti e gli amministrativi «che hanno lavorato per l’organizzazione e per mettere in pratica la grande macchina dello screening». «Ringraziamo – conclude Mulas – la nostra Compagnia Barracellare, la Protezione Civile, l’AVOS, i nostri dipendenti comunali e tutti coloro che hanno lavorato, instancabilmente, in questi due giorni importantissimi».

Leggi anche: Nuovo screening di massa sulla popolazione di Bono