• 18 Settembre 2021
  •  

Sgominata dai Carabinieri di Valledoria una banda di spacciatori

Carabinieri

Una banda di spacciatori è stata sgominata dai Carabinieri di Valledoria al termine dell’indagine denominata “Bella vita” coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica del Tribunale di Sassari, Angelo Beccu, che ha portato al sequestro di 59,32 grammi di cocaina 1,9 di eroina e 54,3 grammi di marijuana. Arrestate 4 persone e denunciate a piede libero altre 5.

Questa mattina, all’alba, i Carabinieri della Compagnia di Valledoria, coadiuvati dai colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Sardegna, dal Nucleo Cinofili di Abbasanta e da Carabinieri del Comando Provinciale di Sassari, hanno eseguito 5 ordini di custodia cautelare agli arresti domiciliari e un’applicazione dell’obbligo di dimora, a carico di 6 indagati, emessi dal Gip del Tribunale di Sassari nei confronti di M.L. classe ’74, nata a Tempio Pausania e residente a Valledoria, A.P. classe ’87, nato a Sassari e residente a Valledoria, N.B. classe ’98, nata a Sassari e residente a Valledoria, M.L. classe ’92, nato a Sassari e residente a Valledoria, A.C. classe ’97, nato a Sassari e residente a Porto Torres, E.C. classe ’85, nata a Sassari e residente a Trinità d’Agultu.

Questo l’epilogo di un’indagine antidroga durata alcuni mesi e nata a seguito dell’attività informativa svolta dai Carabinieri nei confronti di una donna M.L., ritenuta tra le menti del sodalizio. La quale, seppur beneficiava del reddito di cittadinanza, conduceva una vita ben al di sopra delle proprie possibilità. A seguito dei primi riscontri, i Carabinieri hanno scoperto un vero e proprio gruppo criminale, di cui facevano parte anche la figlia di M.L., N.B., e i rispettivi compagni: A.P. e M.L. Il ruolo di E.C., incensurata e quindi insospettabile, era invece quello di autista della banda.

La banda di spacciatori si riforniva abitualmente di droga a Porto Torres da A.C. Smerciavano eroina, marijuana e soprattutto cocaina ad acquirenti provenienti da tutta la bassa valle del Coghinas.

Studio legale Niedda Masala

Durante l’indagine – hanno spiegano i militari –, è emerso che anche diversi acquirenti usufruivano del reddito di cittadinanza. I componenti del sodalizio, invece, con i proventi dello spaccio acquistava autovetture e beni di consumo, soprattutto on-line.

Nel corso dell’indagine denominata, per l’appunto, “Bella Vita”, i Carabinieri della Compagnia di Valledoria hanno arrestato 4 soggetti (di cui tre degli indagati odierni), denunciato a piede libero 5 persone, nonché sequestrato, complessivamente, 59,32 gr. di “cocaina” 1,9 gr. di “eroina” e 54,3 gr. di “marijuana”.