• 21 Luglio 2024
  •  

Si chiude oggi a Seneghe la XIX edizione di “Cabudanne de sos poetas”

cabudanne de sos poetas 2023 Seneghe

Si chiude oggi a Seneghe (OR) la 19ª edizione del “Cabudanne de sos poetas”, iniziata lo scorso 26 agosto. Il festival di poesia, che quest’anno ha avuto come tema “Abitare i paesi”, questa domenica vedrà esibirsi ancora voci poetiche dal Cile, dalla Spagna e dall’Italia nell’incantevole cortile di Sa Prentza de Murone all’ombra del suo pergolato, o nel giardino adiacente con i suoi rigogliosi alberi da frutto.

Il festival, sotto la guida dell’associazione Perda Sonadora, archivia anche questa edizione con un grande riscontro di pubblico, riconfermandosi come una realtà culturale rilevante non solo in Sardegna ma anche nella penisola.

cabudanne 2023 Campo della Quercia

Il programma.  Alle 11.00 il cielo della “città del sole” nei versi di “Lazzurro e il rosso cielo” (Transeuropa/Nuovapoetica 3.0, 2023) di Tomaso Tiddia, poeta di Cagliari dove esercita da trent’anni il mestiere prezioso del libraio. Dialoga con il poeta Luca Manunza.

Alle 12.00 i versi diretti, semplici e senza eccessivi giochi di parole del poeta spagnolo contemporaneo Juan Vincent Piqueras nel libro “Yo que Tù” (Los Aciertos, 2022). Poesie che raccontano di vita, di sentimenti, di amore e di malinconia: un invito al banchetto del miele, dell’intelligenza e dell’emozione. Dialoga con il poeta Sergio Iagulli, Raffaella Marzano e Carmen Yanez.

Dopo la pausa pranzo nel pomeriggio si riparte alle 17.00 con i “Percorsi del tarantismo mediterraneo” (itinerartiedizioni, 2021)di Vincenzo Santoro (Responsabile Dipartimento Cultura e Turismo Associazione Nazionale Comuni Italiani – ANCI), per rintracciare la diffusione di un potente dispositivo culturale che aveva nella Puglia la sua area elettiva. La ricostruzione del tarantismo siciliano e calabrese, mentre Marco Lutzu indaga l’argismo sardo tra letteratura storica e pratica etnografica. E poi il tarantismo salentino e il suo potente immaginario tra scienze della vita e medicina. Dialoga con l’autore Marcello Marras.

Alle 18.00 nella Biblioteca Comunale il laboratorio teatrale per i bambini e le bambine dai 7 ai 10 anni “Fiabe di mare – Giochiamo a fare teatro con Italo Calvino” a cura di Pina di Gennaro.

Alle 18.30, nel giardino di Sa Prentza de Murone, Pietro Marongiu presenta il suo ultimo romanzo “Raccontami” (La Zattera, 2023). È il racconto di Perdighedddu, che a soli tre anni perde i genitori in un terribile incidente stradale. Marongiu, giornalista pubblicista nato a Seneghe nel 1956, collabora con il quotidiano La Nuova Sardegna ed è autore delle raccolte di poesie “Per amore solo per amore. Sospesi nell’infinito” e “Pellegrino nel tempo”. Per la Zattera ha pubblicato “La danza della farfalla”(2016) e “Oltre la notte” (2018).

Alle 20.00 dal Cile l’ultimo incontro con gli ospiti del Cabudanne 2023 è con la poetessa Carmen Yanez e il suo libro “Un amore fuori dal tempo”. Una grande storia che comincia in Cile alla fine degli anni Sessanta con lo scrittore Luis Sepùlveda, suo marito e compagno di una vita. Ma anche un vero e proprio sodalizio fatto di battaglie e ideali condivisi e di sogni che si infrangono quell’11 settembre con il golpe del generale Pinochet. Dialogano con la poetessa Juan Vincent Piqueras, Sergio Iagulli e Raffaella Marzano.

Alle 21.30 gran finale di questa edizione a Sa Prentza de Murone con la cena sociale a cura di Josto e della Cooperativa di comunità Mussura.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.