• 17 Agosto 2022
  •  

Siniscola. Detenzione e spaccio di droga in Baronia: i Carabinieri eseguono 2 misure cautelari

Carabinieri campagna

SINISCOLA. I Carabinieri della Compagnia di Siniscola, a conclusione di una complessa e articolata attività d’indagine, hanno dato esecuzione a un’ordinanza, emessa dal GIP presso il Tribunale di Nuoro, su richiesta della locale Procura della Repubblica, che dispone misure cautelari nei confronti di 2 indagati (1 agli arresti domiciliari ed 1 all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria), ritenuti responsabili, a vario titolo, di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

I due indagati, tutti impiegati in attività agricola – spiegano gli inquirenti –, avevano realizzato una fitta rete di clienti, soprattutto nel Nuorese tra i comuni di Galtellì, Orosei, Onifai, Loculi e Irgoli ai quali fornivano sistematicamente con l’ausilio di ingegnosi stratagemmi e linguaggi criptici le dosi richieste, consegnandole all’interno di esercizi pubblici, nei pressi dei parcheggi di supermercati del circondario e all’interno delle proprie abitazioni.

Grazia Niedda 1

Il provvedimento cautelare giunge al termine di una attività d’indagine diretta da Selene Desole e Ireno Satta, Sostituti Procuratori della Procura della Repubblica presso il tribunale di Nuoro guidata dalla Procuratrice Patrizia Castaldini.

Le indagini svolte dai Carabinieri della Compagnia di Siniscola si sono espresse attraverso metodi tradizionali quali osservazioni, appostamenti e pedinamenti, supportati dall’attività tecnica. L’attività investigativa ha svelato in pochi mesi, da novembre 2021 ad aprile 2022, una fitta e proficua attività di vendita al dettaglio mediante appuntamenti concordati telefonicamente e caratterizzati da incontri che si svolgevano nell’immediatezza e con una tempestività tale da garantire riservatezza e rendendo difficoltoso un’eventuale intervento delle Forze dell’Ordine.

Secondo quanto scoperto dai militari «tali incontri spesso venivano concordati utilizzando il termine sardo “cumandeddu” (commissione) con il quale l’interlocutore immediatamente comprendeva il senso criptico della chiamata. Il commercio al dettaglio di Marijuana e Cocaina avveniva quotidianamente nonostante sugli indagati gravassero già altre misure restrittive».

L’indagine ha fatto emergere un’area (Baronia) di interesse geograficamente ben distinta all’interno della quale si diramava l’intera rete del traffico, evidenziando ancora una volta l’arguzia di chi è dedito a tale criminosa attività, il quale è alla continua ricerca di metodi elusivi alle Forze dell’Ordine, scegliendo con cura modalità e mezzi di comunicazione come la messaggistica istantanea per le contrattazioni.

Nel corso dei mesi numerosi sono stati i sequestri delle singole dosi ognuna contenente circa 0,90 grammi di cocaina e confezionate con medesime modalità nonché circa 70 g di marijuana e 21 cartucce per fucile. Nel corso delle indagini tutti gli acquirenti sono stati individuati e segnalati alla locale Prefettura.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Webp.net gifmaker 1
Agenzia Funebre Franco Mu