• 12 Luglio 2024
  •  

Siniscola, il distaccamento di Polizia Stradale sarà intitolato all’agente Marino Terrezza

Marino Terrezza
L’assistente capo è morto nel 2021 travolto da un’auto mentre stava aiutando un automobilista in difficoltà.

SINISCOLA. Il distaccamento Polizia Stradale di Siniscola domani, venerdì 28 luglio, sarà intitolato alla memoria dell’agente Marino Terrezza – riconosciuto vittima del dovere –, morto tragicamente in servizio due anni fa all’età di 36 anni. Il 28 luglio del 2021, l’assistente capo Terrezza, impiegato in un servizio di vigilanza insieme a un collega, stava soccorrendo un automobilista rimasto in panne lungo la Statale 131 Dcn, all’altezza di Posada. Mentre si apprestava a raggiungere il capo pattuglia fu investito da un’auto il cui conducente, accortosi tardivamente delle segnalazioni di pericolo, perse il controllo del mezzo centrandolo in pieno. Nonostante gli immediati soccorsi prestati dal personale sanitario con ripetuti tentativi di rianimazione, il cuore dell’assistente cessò di battere a causa delle gravi lesioni riportate.

Alla cerimonia, prevista alle ore 11, saranno presenti il Capo della Polizia, le massime autorità della Polizia di Stato, civili, militari e religiose provinciali e regionali, i familiari e le Organizzazioni sindacali. Durante la mattinata verrà scoperta la targa in marmo posta all’ingresso della Caserma che sarà benedetta dal vescovo di Nuoro, mons. Antonello Mura. A seguire verrà consegnata ai familiari la pergamena di intitolazione del distaccamento.

Di pomeriggio, nel cimitero di Orosei, sarà deposto un omaggio floreale sulla tomba dell’agente a nome del Capo della Polizia, Prefetto Vittorio Pisani, e a seguire sarà celebrata una messa in suo suffragio nella chiesa di Sant’Antonio. Marino Terezza era originario di San Giorgio a Liri (Frosinone), ma viveva a Orosei con la moglie e il figlio. Familiari che lo scorso mese di aprile hanno ricevuto dalle mani della presidente del consiglio Giorgia Meloni la Medaglia d’Oro al valor civile conferita al loro congiunto.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Mamma in Sardegna

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.