• 19 Aprile 2021
  •  
Logudorolive

Iniziativa di solidarietà del Panathlon Club Ozieri a Bitti

Panathlon Club Ozieri a Bitti

Gesto di solidarietà del Panathlon Club Ozieri che ha donato attrezzatura sportiva da destinare al settore giovanile della Bittese Calcio, duramente colpito, al pari di ogni altro compartimento della vita del centro, dalla disastrosa alluvione dello scorso novembre.

Sin dal primo momento, il mondo dello sport non è rimasto insensibile al dramma che ha colpito Bitti e, dopo quello della Dinamo Sassari, molti e generosi sono stati i contributi giunti al centro barbaricino da ogni parte della Sardegna, e non solo, per agevolarne la ripresa nei vari settori.

Fra i tanti, ultimo in ordine di tempo è arrivato il sostegno del Panathlon Club Ozieri, che, sabato 20 febbraio scorso per il tramite di una delegazione composta dal presidente Giuseppe Volpe, dal past-president Raimondo Meledina e dal dirigente Berto Crasta, ha raggiunto il campo sportivo “Peddu Burrai” di Bitti per la consegna di attrezzatura sportiva da destinare al settore giovanile della Bittese Calcio, duramente colpito, al pari di ogni altro compartimento della vita del centro, dalla disastrosa alluvione dello scorso novembre.

Ad attenderli hanno trovato il presidente della Polisportiva Giorgio Carzedda, l’assessore allo sport del Comune di Bitti Christian Farina, l’ortopedico Silverio Zanetti, ad Ozieri molto conosciuto e stimato in quanto già direttore della UOC di Ortopedia del “Segni”, ed il funzionario del Comune Gianni Sanna, gli ultimi due vecchie glorie del calcio locale ed oggi sostenitori del sodalizio granata, col secondo anche calciatore dell’Ozierese Calcio negli anni ‘ 90.

Non ha voluto far mancare la sua presenza il sindaco Giuseppe Ciccolini che, seppur impegnato in altra attività d’ufficio, ha fortemente cercato (riuscendoci) di essere della partita, è proprio il caso di dire, per testimoniare quanto importanti siano questi gesti di amicizia e sostegno provenienti dal mondo dello sport che, com’è noto, prima ancora di essere momento di confronto è anche e soprattutto momento e strumento di incontro.

Il Panathlon Club Ozieri e Bittese Calcio si erano dati appuntamento da tempo, ma l’emergenza COVID ha portato a diversi rinvii e solo lo scorso sabato si è potuta concretizzare la cosa.

L’incontro si è svolto, e non poteva essere diversamente, all’insegna della massima cordialità e, quale degno coronamento dell’iniziativa, è giunta l’intervista, rigorosamente “in limba”, di Bitzi TV di Bustianu Cumpostu, nel corso della quale gli amministratori del Comune, i dirigenti della sodalizio sportivo ed i rappresentanti del club-service logudorese hanno ulteriormente sottolineato l’importanza di queste iniziative, che, nel caso specifico, confermano anche l’affetto che gli abitanti di Bitti si sono conquistati in ogni dove anche in campo sportivo, con l’auspicio che questo possa essere, viste le finalità dei Panathlon Club, che sono quelle di contribuire alla crescita delle comunità per il tramite di una sana e corretta pratica dello sport, solo l’inizio di una lunga e proficua collaborazione.

Lo scambio dei gagliardetti ed il canonico “a bo lu torrare in cosas bonas” hanno suggellato al meglio una giornata di grande empatia, prima del congedo fra le parti e l’arrivederci a presto che, visti i presupposti che si sono creati, appare praticamente scontato.

Nella foto: da sin. Berto Crasta, Giorgio Carzedda, Giuseppe Volpe, Christian Farina, Silverio Zanetti, Raimondo Meledina, Gianni Sanna.

Leggi anche: NUBIFRAGIO A BITTI: TRE VITTIME E UN DISPERSO

ALLUVIONE A BITTI: • VIDEO • DELLA DEVASTAZIONE