• 18 Settembre 2021
  •  

Tula, la “Casa dell’acqua” è una realtà tutta da bere

TULA. Una card per famiglia e sei litri d’acqua potabile giornalieri rappresentano il nuovo modo di approvvigionamento idrico a Tula, che riporta ai tempi in cui per rifornirsi di acqua da bere si andava quotidianamente alle fontane del paese.

La “Casa dell’acqua” − è stata ribattezzata così la colonnina automatizzata − è stata installata nei pressi del Municipio, in corso Repubblica e stà già erogando sia acqua naturale che frizzante, rigorosamente controllata grazie ai filtri installati e ad una manutenzione regolare che può essere effettuata anche da remoto. Le tessere sono state distribuite a tutte le famiglie residenti e il flusso di persone che si reca con bottiglie e contenitori per ora è costante, segno che l’iniziativa ha colto nel segno.

Studio legale Niedda Masala

«Prima di tutto è un modo per diminuire sensibilmente l’utilizzo di plastiche ed aumentare la coscienza civica per la tutela dell’ambiente – ha detto l’assessora all’ambiente Bianca Serusi –. In questo modo potremmo ridurre i costi dello smaltimento dei rifiuti legati alla frazione della plastica».

Il progetto, partito un paio d’anni fa, è costato circa 18mila euro e pur essendo rivolto alla popolazione di Tula, potrà essere utilizzato da chiunque poiché con un costo di 10 centesimi a litro ognuno potrà fare scorta. Quando l’emergenza sanitaria darà un po’ di respiro e permetterà l’allentamento delle restrizioni, l’Amministrazione proverà ad organizzare una giornata dedicata all’ambiente con il coinvolgimento dei ragazzi delle scuole elementari e medie e magari nell’occasione si potrà ufficialmente inaugurare la “Casa dell’acqua”.

«Abbiamo investito anche sullo spazzamento stradale – ha aggiunto Serusi – e con 26.500 euro abbiamo proceduto all’acquisto di una nuova macchina spazzatrice».

L’automezzo sta già operando e oltre a raccogliere foglie e rifiuti riesce anche ad asportare erbacce dai bordi dei marciapiedi mentre con l’ausilio di una lancia in dotazione, utilizzando detergenti e prodotti disinfettanti, può essere utilizzata per la sanificazione.