• 29 Novembre 2021
  •  

Violenza di genere, giovedì a Ozieri un convegno organizzato da Spazio Donna

Durante l’incontro saranno illustrati i servizi offerti dal Centro Antiviolenza del Centro per la Famiglia Lares.

Presentare il Centro Antiviolenza del Distretto sanitario di Ozieri e condividere il lavoro di rete creato nei dieci anni di presenza nel territorio. È questo in sintesi l’obiettivo del Servizio Spazio Donna del Centro per la Famiglia Lares che, in concomitanza della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, ha organizzato per giovedì 25 novembre una conferenza per discutere proprio di questa piaga sociale e per fare un excursus storico del Servizio e condividere allo stesso le prossime iniziative di sensibilizzazione.

«Sarà l’occasione – spiegano le operatrici del Servizio – per parlare ancora una volta della violenza sulle donne come fenomeno sociale da combattere, informare la comunità sui Servizi offerti dal Centro Antiviolenza Spazio Donna, dare voce agli attori della Rete che consideriamo indispensabili per la diffusione di una cultura della non violenza nei territori del Goceano e del Logudoro».

«Durante la mattinata, infatti – continuano –, verranno presentate e valorizzate diverse iniziative spontanee, nate dalla sensibilità di alcune Amministrazioni comunali, dagli studenti e dai cittadini del nostro Distretto Sanitario. Questo – proseguono le operatrici – è un aspetto incoraggiante e particolarmente importante perché segno di un efficace lavoro di rete che sta crescendo e rafforzandosi nel tempo».

All’incontro, che si terrà a Ozieri nella sala conferenze dell’antico convento “Alle Clarisse” con inizio alle ore 10:30, interverranno rappresentanti del Comune di Ozieri, di Bono, Tula e Mores, dell’Istituto di Istruzione Superiore “Antonio Segni” di Ozieri e delle Forze dell’Ordine. Prevista la presenza anche della presidente della Commissione delle Pari Opportunità della Regione Sardegna e del presidente della giuria del concorso musicale Viola.

«Siamo certe – concludono le operatrici – che sarà una mattinata ricca di stimoli, contributi e confronti utili a tutti i partecipanti per continuare a lavorare insieme e con attenzione nelle nostre realtà, in modo che si possa davvero eliminare e contrastare la violenza e la discriminazione sulla donna.

Il Servizio Spazio Donna del Centro per la Famiglia Lares


Nato nel 2011 e promosso dal Piano Locale Unitario dei Servizi alla Persona (PLUS), il servizio Spazio Donna si muove in una dimensione territoriale che coinvolge tutti i 16 comuni del Distretto Sanitario di Ozieri e lavora in rete con i Servizi Sociali, i Servizi Sanitari, le Istituzioni Scolastiche, le Forze dell’Ordine e il Terzo settore. Il Servizio dal 2012 è inserito nella rete nazionale antiviolenza e nella mappatura del 1522.

L’equipe multiprofessionale, composta da psicologa e assistente sociale, offre supporto alle donne vittime di violenza mediante il sostegno psicologico e sociale, prevedendo in alcuni casi l’orientamento e l’affiancamento ai servizi pubblici o privati presenti nel territorio. Inoltre, il servizio mette a disposizione la consulenza di un legale che a titolo gratuito dà assistenza alle donne che lo richiedono. Tra le altre attività anche quella della raccolta e l’analisi dei dati relativi alle donne che si avvicinano al Centro Antiviolenza. (continua dopo la pubblicità)

Il percorso effettuato con le donne che accedono al Servizio, ha carattere relazionale e psicosociale e consiste in colloqui, a cadenza periodica, finalizzati al raggiungimento degli obiettivi stabiliti con la donna stessa. La metodologia prevede, infatti, che ogni percorso venga intrapreso solo con il consenso della donna, al fine di promuovere la sua piena realizzazione, emancipazione e valorizzazione, tenendo conto di ciò che per lei è potenzialmente e realisticamente possibile perseguire. Alle donne viene garantita riservatezza, anonimato e segretezza senza distinzione di età, ceto sociale, cultura o professione. Tutti i percorsi di accoglienza presso il Centro sono gratuiti.

Sul territorio, il Centro Antiviolenza Spazio Donna svolge anche un’importante azione di prevenzione e sensibilizzazione sul tema della violenza di genere, problematica purtroppo sempre più attuale e critica. Come riportano i dati del Viminale, in questo preciso momento storico, si sta riscontrando un notevole aumento dei femminicidi. Nel periodo che va dal 1° gennaio al 22 ottobre 2021, infatti, sono state 96 le donne uccise nel nostro paese, di cui 86 in ambito familiare.

Spazio Donna nel corso degli anni, ha portato avanti numerose attività rivolte sia agli studenti degli Istituti Scolastici di ogni ordine e grado che all’intera popolazione del Distretto Sanitario di Ozieri, in un’ottica di promozione trasversale della cultura della non violenza e sviluppo di comunità.

Nella realizzazione di tali iniziative l’équipe, negli anni, si è avvalsa della collaborazione congiunta di altri Servizi del Centro per la famiglia Lares come: il Servizio di Promozione Indipendenze e il Servizio App Giovani. Infatti, è proprio dalla collaborazione con il servizio App Giovani, che si dedica alla promozione del protagonismo giovanile, che nel 2015 si è arrivati alla creazione e organizzazione del Concorso musicale Viola, diventato ormai un appuntamento annuale in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne.