• 27 Maggio 2024
  •  

Agricoltura, dal 16 ottobre i pagamenti degli anticipi della nuova Pac

Terreno agricolo
In percentuale cambia poco, ma in valore assoluto arriveranno meno soldi nelle tasche degli imprenditori agricoli!

Con l’ultima circolare AGEA è stato previsto che dal 16 ottobre 2023, e fino al 31 dicembre, Agea Ente Pagatore e gli organismi pagatori regionali, tra cui ARGEA OPR, inizieranno a corrispondere l’anticipo della Pac agli agricoltori sul Primo Pilastro. E su questi importi saranno già visibili gli effetti del prelievo del 3% su quanto spetta ad ogni agricoltore in favore del Fondo Catastrofale AgriCat, il fondo mutualistico nazionale per la copertura dei danni alle produzioni provocati da alluvioni, gelo, brina e siccità, proprio come spiegato con la circolare di Agea, la numero 68585, dove viene anche detto, cosa avverrà e quando i prelievi saranno o potranno essere effettuati.

In ogni caso, a decorrere dal 16 ottobre verranno effettuati i pagamenti degli anticipi della Pac 2023, somme che non potranno superare il 70% sul totale previsto per singola azienda. Gli anticipi riguarderanno: sostegno di base al reddito per la sostenibilità; sostegno ridistributivo complementare al reddito per la sostenibilità; sostegno complementare al reddito per i giovani agricoltori; regimi per il clima, l’ambiente e il benessere degli animali, articolati negli ecoschemi relativi al pagamento per la riduzione dell’antimicrobico resistenza e per il benessere animale, per inerbimento delle colture arboree, per la salvaguardia olivi di valore paesaggistico, per sistemi foraggeri estensivi con avvicendamento, per misure specifiche per gli impollinatori.

Maria Foddai

Agli aiuti sono interessati anche il sostegno accoppiato al reddito, ma riferito solamente ai seguenti settori relativi alle superfici: frumento duro, semi oleosi (colza e girasole, esclusa la coltivazione di semi di girasole da tavola), riso, barbabietola da zucchero, pomodoro destinato alla trasformazione, olio d’oliva, agrumi e colture proteiche comprese le leguminose.

Saranno anche erogabili gli anticipi relativi agli interventi di sviluppo rurale basati sulle superfici e sugli animali.

Ricordiamoci però che arriverà un aiuto economico calcolato in percentuale vicino, ma minore al 70% del totale, ma calcolato su un importo inferiore rispetto agli anni passati. Infatti se negli anni passati un titolo valeva circa 200€/Ha ed ora vale 160€/Ha, è evidente che la percentuale non cambia rispetto al passato, ma cambia ed in negativo il valore assoluto degli aiuti economici che arriveranno in tasca agli imprenditori agricoli. Per cui aspettiamoci soldi in meno!

Salvatore Loriga

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Essebi agostio 2023

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.