• 18 Settembre 2021
  •  

Arbus, turisti tedeschi derubati di tablet e valigie nella spiaggia di Piscinas

Furto spiaggia Piscinas ad Arbus

La refurtiva, occultata dai ladri, è stata poi recuperata all’interno di un cespuglio grazie all’intervento dei Carabinieri di Guspini e alla geolocalizzazione del tablet.


ARBUS. Un tablet della Apple modello iPad del valore di circa 1.000 euro, tre obiettivi per macchina fotografica del valore di circa 5mila euro, 2 valigie, 2 borse da bicicletta e 3 borsette contenenti effetti personali. È questo il bottino recuperato dai Carabinieri di Guspini dopo la denuncia di furto presentata da un cittadino tedesco di 57 anni e la moglie 58enne. Mentre si trovavano nella spiaggia di Piscinas ad Arbus, i ladri si sono impossessati della refurtiva dopo aver rotto un finestrino della loro Mercedes classe C, in sosta in un parcheggio non custodito.

Fortunatamente per i due turisti, dunque, le immediate ricerche avviate dai militari della Stazione di Guspini e del posto fisso stagionale di Torre dei Corsari hanno consentito, attraverso la geolocalizzazione del tablet, di ritrovare l’intero maltolto che era stato occultato all’interno di un cespuglio lungo la strada provinciale 46 in attesa di essere portato via dai malfattori. Evidentemente sarebbero tornati in un secondo tempo per recuperare il provento delle loro “fatiche” compiute sotto un implacabile solleone.

Gli oggetti sono stati restituiti ai due turisti che hanno quindi recuperato le loro cose dopo qualche momento di preoccupazione. Le indagini dei Carabinieri proseguiranno per l’individuazione degli autori del furto.