• 25 Luglio 2024
  •  

Asl Sassari, parere favorevole della conferenza dei sindaci sul bilancio consuntivo 2022

Conferenza Sindaci Asl Sassari
Il direttore generale Sensi: «Il pareggio di bilancio indica che tutte le risorse destinate sono state trasformate in servizi ai cittadini». A breve saranno attivati gli Ambulatori di prossimità nei comuni di Mara e Ardara e, poi, in Anglona e nel Goceano. Previsto anche l’avvio delle Centrali operative territoriali (Cot) di Ittiri e Sassari.

PERFUGAS | 22 giugno 2024. Parere favorevole e unanime della Conferenza socio sanitaria dei sindaci del Nord Ovest della Sardegna sul bilancio consuntivo – annualità 2022 – dell’Asl di Sassari, il primo chiuso dal 2017 a seguito della soppressione delle Asl. Alla riunione, tenuta ieri nel centro congressi del comune di Perfugas e presieduta dal sindaco di Thiesi Gianfranco Soletta, il direttore generale della Asl Flavio Sensi ha illustrato al nutrito numero di amministratori del territorio presenti i passaggi più importanti del bilancio che vede 619milioni di euro di contributi assegnati all’azienda, ricavi dalle prestazioni sanitarie pari a 112 milioni, un valore della produzione pari a 762 milioni di euro e un costo della produzione pari a 753 milioni di euro. Costi della produzione che sono stati principalmente impiegati per dare risposta alle richieste di salute della popolazione: il 67% (circa 507milioni di euro) è stato utilizzato per l’acquisto di servizi sanitari, come ad esempio le prestazioni erogate dai medici di medicina generale e i pediatri o la specialistica ambulatoriale; il 17 % (circa 124 milioni a cui vanno aggiunti i costi per i mmg, i pls e la specialistica ambulatoriale oltre che del personale in somministrazione di lavoro) per il pagamento del personale e il 7% nell’acquisto di beni.

Direttore generale Asl Sassari Sensi
Un momento dell’intervento del direttore generale dell’Asl Flavio Sensi.

«Un risultato straordinario che premia il lavoro di tutto il personale della Asl, che tutti insieme, ci ha consentito – ha sottolineato Sensi – di chiudere questo bilancio con un risultato d’esercizio in pareggio, con un + 230.000; un grande risultato soprattutto se si considerano le macerie che abbiamo ereditato nel 2022 con l’istituzione della Asl di Sassari. Una fetta importante delle risorse vengono investite nel capitale umano: il costo del personale nel 2022 è stato infatti di 124milioni, un dato molto importante, che evidenzia come il poco personale in servizio sia stato in grado di generare una produzione aziendale altissima. A questo – ha spiegato ancora Sensi – si aggiunge il grande impegno dell’Azienda e della struttura Tecnica sul fronte degli investimenti, il cui costo ammonta in 147 milioni di euro, impiegati in lavori di manutenzione straordinaria e di ristrutturazione di strutture di proprietà aziendale: un investimento importante per la ristrutturazione di strutture esistenti che descrive lo sforzo e l’impegno di questa Azienda». 

Rispondendo alle richieste degli amministratori comunali, il Direttore generale ha parlato di decentramento dei servizi sanitari come la principale missione dell’Azienda, indispensabile per evitare la desertificazione dei territori periferici, che a breve porterà l’Asl 1 ad attivare gli Ambulatori di prossimità nei comuni di Mara e Ardara e, a seguire, in Anglona e nel Goceano, oltre all’attivazione delle Cot di Ittiri e Sassari, e all’adozione di progetti innovativi che possano portare il reale decentramento dei servizi e delle strutture nei posti più lontani dagli hub sanitari di riferimento provinciale.

«Il pareggio di bilancio indica che tutte le risorse destinate sono state trasformate in servizi ai cittadini, in un armonico equilibrio economico-finanziario, nonostante le rilevanti turbolenze organizzative e gestionali degli ultimi anni e gli sforzi in corso per aumentare i servizi e decentrarli nelle piccole realtà», ha concluso il Direttore.

Presenti all’incontro anche la direttrice dei servizi socio sanitari, Annarosa Negri, il direttore sanitario, Vito La Spina, e il direttore amministrativo, Mario Altana, e il direttore della struttura gestione risorse economico-finanziarie e del patrimonio, Milena Marciacano.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.