• 30 Gennaio 2023
  •  

Asl Sassari. Al San Camillo reparti senza riscaldamento e bagni fuori uso, la denuncia dei sindacati

Centro dialisi Sassari San Camillo
Situazione critica anche nelle strutture di Rizzeddu.

SASSARI. «Gravissima la situazione con la quale operatori e pazienti sono costretti a convivere nelle strutture sanitarie Asl di San Camillo. Ci segnalano che la luce salta in continuazione e si lavora praticamente al buio. Manca il riscaldamento, per cui si dà assistenza in condizioni davvero critiche».

La denuncia arriva dalle tre segreterie di Cgil (Toto Terrosu), Cisl (Antonio Monni) e Uil (Augusto Ogana) della Funzione Pubblica che sottolineano in particolare le criticità presenti in Neuropsichiatra infantile.

«La corrente elettrica salta continuamente, sottoponendo il personale a continui disagi. L’impianto di riscaldamento è rotto, non si possono accendere i condizionatori e i vecchi pc stanno per rompersi a causa dei continui sbalzi e la linea internet non funziona», spiegano i sindacati. Inoltre, «non si può usare l’ascensore per portare i piccoli pazienti al terzo piano per le visite alla Glamm, per cui famiglie e bambini devono fare a piedi tre piani di scale spesso con difficoltà. I bagni sono fuori uso sia al terzo che al primo, dove c’è tutta la riabilitazione. Alcune aree della struttura, inoltre, sono allagate».

«Stessa situazione nelle strutture di Rizzeddu, precisamente nella palazzina H – proseguono –, dove è ospitata la Diabetologia e lo Spresal. Insomma, un quadro questo che dimostra l’inutilità dell’accentramento dei servizi in ARES che impediscono alla ASL di Sassari di intervenire autonomamente».

«Chiediamo pertanto – concludono i tre sindacati – immediate iniziative, ipotizzando lo spostamento ad altre sedi delle unita operative interessate dal disagio».

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Webp.net gifmaker 1