• 5 Dicembre 2022
  •  

Si avventura sui monti di Domus De Maria e si perde, turista francese soccorsa nella notte

Soccorso turista Domus De Maria Carabinieri e Forestali
La donna presa dal panico ha chiesto aiuto ai Carabinieri che l’hanno localizzata in una zona impervia. È stata raggiunta e recuperata dagli Agenti forestali di Pula e Teulada intervenuti insieme ai Militari di Capoterra.

DOMUS DE MARIA. Ha rischiato di finire male la giornata di una 55enne turista francese che nel pomeriggio di ieri si è avventurata in un’escursione solitaria sui monti che dominano Domus de Maria, nel sud Sardegna. Dopo aver percorso un lungo sentiero, non comprendendo bene come ritornare a valle, ha preso la via di un canalone, andandosi a infilare in un impluvio dove la vegetazione è fittissima.

Con le prime ombre della sera, senza acqua né viveri e vestita in modo piuttosto leggero con scarpe non idonee al trekking, la donna ha iniziato ad avere paura ed angosciarsi. Nonostante il panico stesse prendendo il sopravvento è riuscita comunque a raggiungere una formazione rocciosa e a chiedere aiuto al 112, numero telefonico di emergenza europeo. Le ha risposto la centrale dei Carabinieri di Cagliari da via Nuoro. Un operatore di turno, che fortunatamente parlava francese, comprendendo la disperazione della donna, l’ha rincuorata e spiegato che avrebbe dovuto condividere la sua posizione su WhatsApp inviandola sul cellulare della centrale operativa, poi ha continuato a chattare con lei per tranquillizzarla.

Mamma in Sardegna

Localizzato il punto esatto, si è subito formata una squadra mista con i Carabinieri di Capoterra e gli agenti delle Stazioni di Pula e Teulada del Corpo Forestale di Vigilanza Ambientale della Regione Sardegna. Questi ultimi in particolare sono riusciti a discendere lungo il percorso compiuto dalla donna e a raggiungerla a valle del canalone portandola in salvo dopo due ore di strada percorsa in condizioni di scarsa luminosità: era ormai notte e ci si doveva pertanto avvalere di fari portatili.

L’avventura della turista si è dunque conclusa nei migliore dei modi. Tornata in patria nella prima cintura parigina dove vive, la signora non potrà che raccontare ogni bene dell’aiuto ricevuto in Sardegna e del grande rischio corso.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it