• 29 Novembre 2021
  •  

La Cantina del Vermentino di Monti premiata al Decanter di Londra con 3 medaglie

Premiati in terra inglese l’Arakena, il Galana e il Funtanaliras-Oro. Quest’ultimo, insieme al Moscato di Sardegna, sono stati premiati invece al 5Star Wines-the Book promosso da Veronafiere.


MONTI. Non stupiscono più i riconoscimenti che la Cantina del Vermentino di Monti riceve in giro per il mondo. L’ultimo esempio, in ordine di tempo, arriva dalla partecipazione a due kermesse enologiche a livello mondiale. Al Decanter World Wine Awards 2021 a Londra e al 5Star Wines-the Book promosso da Veronafiere.

Alla 18^ edizione del Decanter, nel Regno Unito, giudicato il più grande e prestigioso concorso vinicolo al mondo, dai più autorevoli esperti e professionisti del Wine Business, riconosciuto a livello internazionale per l’affidabilità del loro rigoroso processo di degustazione esistente, sono stati premiati con tanto di medaglie, l’Arakena (vermentino di Gallura superiore 2018), Galana (Colli del Limbara 2019) e Funtanaliras-Oro Vermentino di Gallura 2020), vini avanguardia della produzione della Cantina.

Un risultato straordinario se si considera che è stata un’edizione numericamente impressionanti, con 18.094 vini assaggiati, provenienti da 56 paesi diversi, da 170 esperti, fra master of Wine e master sommelier. Non è la prima volta che la cantina sociale del Vermentino si afferma in questa manifestazione, anche nelle edizioni passate aveva ottenuto prestigiosi riconoscimenti che di fatto l’avevano fatta entrare nell’olimpo dell’enologia internazionale.

Dal Regno Unito all’Italia, dove al 5Star Wine-the Book, 2022, selezione organizzata da Veronafiere, evento giunto alla 5^ edizione, i vini della Cantina del Vermentino si riconfermano nell’èlite. Manifestazione che avviene attraverso la degustazione “alla cieca” e punta l’attenzione su tutte le cantine che investono nel miglioramento dei propri vini. Anche in questa circostanza la giuria era composta da Wine professional altamente qualificati provenienti da tutto il mondo, ha premiato il Funtanaliras-Oro, vermentino di Gallura Docg, 2020 e il Moscato di Sardegna doc spumante dolce Vigne del Portale 2020 .

Il 5Star Wine-the Book è la pubblicazione cartacea e digitale dei vini selezionati. Guida che funge da garanzia di qualità a vini in essa contenuti e certifica il loro valore globale. Strumento utile dal punto di vista promozionale e commerciale, che introduce i vini medagliati nel mondo degli operatori ed esperti del settore, buyer internazionali e wine cover di tutto il mondo.

Ricordiamo che la cooperativa montina è nata nel luglio del 1956 e la cantina sociale del Vermentino nel 1959, fu la prima ad imbottigliare il Vermentino valorizzando due territori su cui insistono i vigneti: Monte Acuto e Gallura. Cantina che ha avuto un occhio di riguardo anche verso la Chiesa, immettendo sul mercato, nel 2013, un vino per la Messa col nome del parroco di Monti, GITIMEL, che ordinò, nell’XI-XII secolo, ad un artigiano dell’epoca, di forgiarli un Calice-Pisside, ritenuto il più vecchio della Sardegna, alla cui base fece incidere il suo nome. Ebbene questo Vermentino superiore è stato fatto dono al Pontefice. Volle essere il consolidamento del connubio fra l’economia tipica del paese, la viticoltura e la Chiesa.

Oggi i successi nei due concorsi internazionali sono l’orgoglio, del direttivo, dei soci della Cantina del Vermentino, e soprattutto, dell’enologo Alberto Raccanelli, inventore dei vini premiati e artefice della loro qualità.

Giuseppe Mattioli       

Leggi anche: MONTI, CANTINA DEL VERMENTINO: IL FUNTANALIRAS PREMIATO A LONDRA                                                                                       

Ottica Muscas