• 8 Dicembre 2022
  •  

Consegnata al dottor Maurizio Grassano la Borsa di studio del Rotary Club Ozieri

Borsa di studio Rotary Club Ozieri Maurizio Grassano
Il dottore torinese ha vinto il concorso presentando un lavoro di ricerca sulla Sclerosi laterale amiotrofica.

OZIERI. Nella sala conferenze del Centro culturale di San Francesco sabato scorso si è svolta a Ozieri la cerimonia di consegna ufficiale della Borsa di studio “Premio Salvatorica Campus-Manconi” per un lavoro di ricerca sulla Sla (Sclerosi laterale amiotrofica).

Si tratta di un progetto proposto dalla presidente del Rotary Club Ozieri 2020-21 Paola Basoli e presentato al contributo della sovvenzione distrettuale con i fondi assegnati dalla Rotary Foundation. Il bando di concorso è stato poi indetto con la presidenza 2021-22 di Giovanni Frau. Ottenuto il finanziamento del Distretto, il quadro finanziario è stato completato dal Club ozierese, grazie anche al determinante contributo a titolo personale dei Past Presidente Piero Manconi, Paola Basoli e Beatrice Fadda e dal sostegno dei Rotary Club di Sassari, Sassari Silki, Tempio Pausania, Macomer, Nuoro, Iglesias, Cagliari, Cagliari Est e Cagliari Sud.

Webp.net gifmaker 1

L’attuale presidente del Rotary Club Ozieri Franco Moritto ha ringraziato gli ospiti presenti fra cui una delegazione del Club di Macomer e le autorità civili e militari. Quindi, dopo il saluto dell’assessore Giuseppe Volpe a nome dell’Amministrazione comunale e anche come presidente del Panathlon Club, ha dato la parola al Past President Nicola Addis nella sua veste di presidente dell’Ordine dei medici della provincia di Sassari, il quale ha elogiato l’iniziativa e si è complimentato con il vincitore.

Vista l’assenza del presidente della Commissione giudicatrice, prof. Alessandro Maida Rettore Emerito dell’Università di Sassari, è stata la componente Noemi Sanna, Past presidente del Rotary Club Sassari Silky, ad illustrare l’attività svolta per valutare i lavori pervenuti e precisando che la Commissione ha deciso, all’unanimità, di assegnare la Borsa di 5.000 euro al torinese dottor Maurizio Grassano per la tesi “Determinanti genetiche della SLA: analisi mutazionale e implicazioni cliniche in una coorte-population based” per l’originalità della ricerca e per la sua interessante validità scientifica.

Grassano nel suo intervento ha ringraziato il Club e la Giuria dicendosi onorato per questo riconoscimento, dopodiché ha esposto e trattato l’oggetto delle sue ricerche e studi illustrandone i dettagli e i risultati che appaiono particolarmente interessanti e utili nella lotta a questa terribile malattia rara.

È seguito un animato dibattito nel corso del quale il dottor Grassano ha risposto ai quesiti e alle richieste di precisazioni che gli sono stati rivolti dal pubblico presente, precisando che il suo lavoro introduce altri spunti per approfondire la ricerca delle cause genetiche della subdola e invincibile malattia che risulta tuttora fatale e per la quale non si sono ancora trovate terapie idonee a prevenirla e a curarla.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it