• 2 Marzo 2024
  •  

Costituito il Distretto rurale del Sassarese e del Golfo dell’Asinara

Nascita Distretto Rurale sassarese e Golfo dellAsinara

SASSARI. Con la ratifica dell’atto costitutivo è nato ufficialmente nei giorni scorsi il Distretto rurale del Sassarese e del Golfo dell’Asinara che vede tra i soci fondatori Coldiretti Nord Sardegna insieme ai Comuni di Sassari, Stintino, Porto Torres, Sorso e Sennori, con il’ITS e il contributo del Distretto regionale Sardegna Bio. Il nuovo soggetto punta a sostenere le produzioni, in particolare biologiche e le aziende del territorio.

Alla firma dell’atto presenti il presidente di Coldiretti Sardegna, Battista Cualbu e il direttore Ermanno Mazzetti; Andrea Campurra (Distretto Sardegna Bio); l’assessore della Programmazione del Comune di Sassari, Gabriele Mulas e i sindaci: Rita Vallebella (Stintino); Massimo Mulas (Porto Torres); Fabrizio Demelas (Sorso); Nicola Sassu (Sennori), con Pasquale Tanda, presidente dell’ITS.  

Nella stessa giornata è stato nominato anche il Consiglio direttivo: presidente, Battista Cualbu, consiglieri: Rita Vallebella; Gabriele Mulas; Elena Cornalis; Massimo Mulas; Andrea Campurra; Pasquale Tanda e Federico Basciu.

«Si chiude un percorso che abbiamo fortemente voluto sostenere perché siamo convinti che il Distretto potrà mettere in campo azioni e idee nuove che promuovano e valorizzino le produzioni, soprattutto quelle biologiche e tipiche», ha sottolinea Battista Cualbu. «Inoltre – prosegue – si potranno aiutare le imprese e i produttori con servizi nel campo della tutela, della promozione e dell’informazione. Si tratta di una opportunità in più per mettere insieme soggetti impegnati nelle produzioni biologiche e del settore agroalimentare in un’ottica di filiera e di collaborazione territoriale», conclude Cualbu.

«Come amministrazione, sia la parte politica sia quella gestionale, ci siamo spesi molto per poter raggiungere questo obiettivo, in collaborazione con gli altri promotori» ha commentato l’assessore della Programmazione del Comune di Sassari, Gabriele Mulas che ha seguito il progetto fin dalle sue origini. «Auspichiamo che la creazione del Distretto e le attività che saranno implementate potranno portare importanti occasioni di crescita per le aziende già esistenti e per le altre che potranno insediarsi in tutti i territori dei Comuni coinvolti e in particolare nella Nurra, riportandola così alla sua antica e originaria vocazione rurale e agricola», chiude Mulas.

Per Andrea Campurra (Distretto Sardegna Bio), «questo nuovo Distretto è un’importante opportunità per il territorio e per le aziende. Il nostro Distretto regionale, sin da subito, ha colto l’occasione di aderire al progetto per creare una rete tra Distretti e una più forte sinergia nel comparto agricolo con particolare attenzione al Bio. È la prima volta che un distretto partecipa alla costituzione di un altro distretto».

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

WhatsApp

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.