• 4 Ottobre 2022
  •  

Guerra Kirghizistan-Tagikistan, manifestazione per la pace stasera a Cagliari

bandiere kirghizistan e tajikistan

La comunità Kirghiza in Sardegna, preoccupata per il conflitto armato tra gli stati del Kirghizistan e del Tagikistan che dal 14 settembre sta funestando con numerose vittime, sia militari che civili, il territorio di confine tra i due Paesi, ha organizzato per oggi 22 settembre, dalle ore 15.00 alle ore 16.30, una manifestazione pacifica in piazza Defenu a Cagliari.

Lo scopo dell’evento è quello di esprimere solidarietà e sostegno morale al suo popolo e di protesta nei confronti dell’«atto di aggressione pre-pianificato perpetrato, ai danni del Kirghizistan, dal governo Rahmon, attuale presidente del Tajikistan».

Dati ufficiali, aggiornati al 18 settembre, parlano di 59 cittadini Kirghizi uccisi, 140 feriti e circa 140.000 evacuati con la forza, senza considerare gli enormi danni materiali causati dai bombardamenti.

Cartina

«Una vasta campagna di disinformazione divulgata dal governo del Tagikistan ha cercato, di far ricadere sul Kirghizistan la responsabilità del conflitto. La realtà, avvalorata da prove inconfutabili in possesso del governo Kirghizo, è che il Tajikistan – spiega la comunità Kirghiza in Sardegna –, cercando di nascondere (ma senza riuscirci) antiche rivendicazioni territoriali, ha violato gravemente principi internazionali quali l’integrità territoriale, l’inviolabilità dei confini statali, la risoluzione pacifica delle controversie internazionali, il rispetto dei diritti umani e delle libertà, sanciti dalla Carta delle Nazioni Unite».

Il governo Kirghizo si dichiara pronto a sedersi al tavolo dei negoziati per trovare una soluzione pacifica e condivisa attraverso vie politiche e diplomatiche.

La manifestazione si propone inoltre di sensibilizzare le parti a una pacifica e immediata risoluzione delle controversie, ricordando che un protrarsi delle azioni di guerra rischierebbe di sfociare in un conflitto ben più ampio che potrebbe interessare l’intera Asia Centrale.

In copertina: le bandiere del Kirghizistan e del Tajikistan

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it