• 27 Ottobre 2021
  •  

Il Tennis Club Ozieri non sfigura, ma non centra il salto di categoria

Il Tennis Club Ozieri è uscito sconfitto dalla finale per il salto di categoria che lo opponeva al Tennis Club Terranova C.

OZIERI. Per quanto i suoi alfieri si siano impegnati al massimo e non abbiano affatto sfigurato al cospetto dei più titolati avversari, non c’è stato niente da fare, e, sia pure per un soffio di punto, il Tennis Club Ozieri è uscito sconfitto dalla finale per il salto di categoria che lo opponeva al Tennis Club Terranova C.

Il risultato del campo, per quanto netto con la vittoria di 3 a 0 per il team ospite, non rende abbastanza merito ad una giornata vissuta sul filo del rasoio per la squadra A del T.C. Ozieri che conferma quanto di buono si dice sul suo conto dando molto filo da torcere alle blasonate racchette olbiesi.

I due singolari, decisivi per il risultato finale, e disputati in contemporanea sui campi di Puppuruju, hanno visto il numero uno dei locali Riccardo Fiori opposto al pari classifica Gian Dino Andolfi, ed il numero due Luca Carusillo affrontare invece il fortissimo Fabrizio Bandinu, e si sono svolti in una insolita sincronia di emozioni: il primo set di entrambe le partite, tiratissimo, è stato vinto dai tennisti locali – illudendo così i presenti – ma poi la situazione si è pian piano ribaltata, fino alla vittoria nel match time break finale al 10 , che in tempi di Covid ha ormai sostituito il terzo set in tutte le competizioni dilettantistiche.

I parziali finali hanno visto Andolfi prevalere su Fiori per 5/7 6/3 10/7 e Bandinu su Carusillo per 6/7 7/5 10/7. Nell’ormai superfluo doppio finale, la coppia gallurese Andolfi/De Rosas ha avuto la meglio sui locali Giuseppe Bellu e Mauro Palazzi per 7/5 7/6.

Ceramiche Farina

Delusione, quindi, per i portacolori ozieresi, che questa volta pensavano di poter raggiungere il risultato tante volte sfiorato, grazie all’innesto del validissimo Riccardo Fiori, nato e cresciuto – anche tennisticamente – ad Ozieri, ma stabilitosi ormai da tempo per ragioni di lavoro a San Gavino Monreale, che dal 2020 ha deciso di mettersi a disposizione del T.C. Ozieri ed alle prestazioni del sempre valido Luca Carusillo e dei rampanti Giuseppe Bellu e Mauro Palazzi, da un po’ di tempo in costante crescita tecnica ed agonistica. Ma naturalmente al Tennis Club Ozieri non si molla e sicuramente ci si riproverà in un futuro non molto lontano, magari già il prossimo anno, con tutte le buone intenzioni di regalarsi quanto prima il tanto agognato salto di categoria.

Intanto l’attività va avanti ed il Consiglio Direttivo è già proiettato nella programmazione del settore Under, con una Scuola Tennis che registra numeri da record e che presenterà tre squadre nei campionati di categoria, con una tappa prevista proprio sui campi cittadini il 13 e 14 marzo p.v. per la categoria Green (per i nati tra il 2009 ed il 2011).

Tutto ciò, insieme all’attività curricolare, che vede il Club impegnato a promuovere il tennis ad ogni livello e ad organizzare Tornei di qualità sempre crescente, in attesa che partano le attese migliorie degli impianti, che non dovrebbero tardare ad iniziare, e che, una volta concluse, faranno diventare il compendio tennistico di Puppuruju più accogliente e ricettivo per favorire un’ulteriore crescita del movimento.

Raimondo Meledina

Nella foto: da sinistra: Giuseppe Bellu, Riccardo Fiori, Luca Carusillo e Mauro Palazzi

Leggi anche: A CARUSILLO, CONCU, CICU E DEIDDA IL VI TORNEO DI TENNIS CITTÀ DI OZIERI