• 4 Dicembre 2022
  •  

Ippodromo di Chilivani, penultima giornata di corse in attesa degli ultimi Gran Premi

Cavalli ippodromo di Chilivani

IPPODROMO DI CHILIVANI. Giornata ordinaria (inizio nel pomeriggio alle ore 15,45) questa nella quale scendono in pista le seconde lance delle scuderie alla ricerca di utile moneta per coprire le spese di gestione. La Cantina Santa Maria La Palma sponsorizza tutte le sei corse affermando una partnership che piace e contribuisce a rendere attraente la partecipazione e l’accesso ai “gadget” vinicoli. Si vedranno in pista i velocisti dato che la maggior parte delle corse si disputano sulla distanza breve dei 1200 metri.

Si inizia con il Premio Aragosta Brut per purosangue di 4 anni ed oltre sulla distanza breve dei 1200 m. dove Sud Sound System sarebbe uno dei naturali favoriti se non avesse peso proibitivo così come Alvarino che apre la scala dei pesi. Potrebbe meglio figurare Pfitscherjock che ha fatto molto bene a Sassari e poi i “pesetti” In to the life e My Sun.

Nel Premio Aragosta Vermentino per i puledri psi, sempre sulla distanza breve, Mondi Diversi che vanta una vittoria e due ottime piazze d’onore, dovrebbe ripetersi ma Amused de l’Alguer potrebbe essere in grado di cogliere la prima vittoria in carriera dopo cinque, consecutivi, terzi posti. Dagli altri si attende una buona prova.

Il Premio Aragosta frizzante per anglo arabi a fondo arabo, offre l’occasione a Diana de Bonorva di dimostrare la sua superiorità cogliendo una seconda vittoria dopo i bei piazzamenti a Sassari, salvo l’NP nel Derby.

Il vincitore della volata degli anglo arabi anziani brinderà con un Aragosta Brut rosé, ma chi potrà essere? Bolero de Florinas, dopo un’intensa stagione paliesca, potrebbe sfoderare la forma migliore ma attenzione a Cicala, particolarmente dotata sulla distanza breve. Buran e Vino Santo non staranno a guardare.

Il Premio Aragosta frizzante rosé per anglo arabi a fondo inglese potrebbe dare l’occasione a Dalacara di vincere la sua prima corsa dopo i due secondi posti a Sassari. Didone de Aighenta sinora non espressasi al massimo delle sue potenzialità avrebbe le carte in regola per aspirare al successo. Dark Mary e Danzadore cercheranno un posto nel marcatore.

In chiusura il Premio Aragosta rosé per i Gentlemans sulla distanza dei 1800 metri, sarebbe alla portata di Land of Giant con la monta di Marco Gaias. Bora de l’Alguer e Red Cross saranno i primi antagonisti.

Diego Satta

In copertina: purosangue arabi partecipanti alla Wathba Stallion Cup

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Agenzia Funebre Franco Mu