• 23 Settembre 2021
  •  

Ippodromo di Chilivani: programma corse di sabato 5 giugno

Calamoresca al suo esordio stagionale

Ippodromo di Chilivani, sabato 5 giugno – VIII giornata riunione primaverile. In attesa del Meeting Internazionale dell’arabo ed anglo arabo in programma la prossima settimana si propone un’altra interessante giornata che chiama in pista nuovi cavalli in particolare gli anglo arabi ancora di digiuni e piazzamenti.

Il pubblico ammesso è come sempre limitato al 25% della capienza della tribuna previ adempimenti anti Covid 19 che potrà accedere, previa prenotazione, entro le 15,30 ora di partenza della prima corsa. Si tratta del Premio Ciccheddu Pes per puledri purosangue di due anni, 1200 metri con partenza dalla racchetta e soltanto cinque iscritti, fra i quali Calamoresca di Giuseppe G. Solinas, visto lo scintillante debutto, appare la netta favorita. A scompaginare i suoi piani potrebbe provare l’accoppiata della San Giuliano Ral e Lagana de l’Alguer. Sa Filonzana si candida al miglior posto nel marcatore.

Soltanto sei  purosangue di 4 anni ed oltre si affronteranno nel Premio Giuseppe e Guido Bonsignore, sempre sulla distanza breve, con Sud Sound System che appare troppo gravato di peso per poter vincere agevolmente. Amatrice Romana potrebbe finalmente trovare la sua buona occasione, ma Pintor Fisich e Vivinca Ollolaesa, pur gravati di peso, potrebbero non essere d’accordo.

Il Pr. Pasquale Buesca chiama nuovamente in pista 12 anglo arabi di 4 anni ed oltre sui 2300 metri, in un campo di partenti equilibrato con vari aspiranti alla vittoria. Fra essi Artigiano sembra uno dei più titolati anche se Asmirapi potrebbe far valere la sua sperimentata attitudine alla distanza. Aquila de Aighenta aspira ad un successo di rango così come Baruffa a tutti gli attributi per un buon piazzamento.

La Maiden Premio Capichera per gli anglo arabi di tre anni a fondo inglese, 1800 metri, 16 iscritti, è di non facile decifrazione stante la condizione inedita di quasi tutti gli iscritti. Soltanto Cathmandu, Castellana, Cuore d’or e Carmenna vantano dei piazzamenti. A quest’ultima, sulla carta, riconosciamo una certa preferenza. Citiamo anche Corsaro de Bonorva e Chentu a s’ora.

Altra Maiden, stavolta per gli anglo arabi a fondo arabo, è il Premio Panificio Salis, 1800 metri, 15 iscritti. L’occasione appare propizia per Califfo CPS di riscattare qualche prova sfortunata e mettere in evidenza le sue qualità genealogiche e agonistiche. Possono fornire una prova positiva anche Cuore sauro, in progresso di forma e poi Chiocciola e Capriolo.

La sesta ed ultima corsa della giornata Premio Palmerio Agus, condizionata, è riservata ai purosangue di tre anni sui 1800 metri. Fra gli otto iscritti saranno sicuramente protagonisti i due alfieri della scuderia san Giuliano Gribu e Daori de l’Alguer, ma dalla pista arriva un’eco che rilancia il nome di Baba au Rhum come possibile terzo incomodo. Anche Piattu Oro appare in progresso e potrebbe lottare per un buon piazzamento.

Diego Satta

In copertina: Calamoresca al suo esordio stagionale (foto Monica Scano)

Leggi anche: IPPODROMO DI CHILIVANI, QUALCHE RISULTATO A SORPRESA NELLA 7^ GIORNATA DELLA PRIMAVERILE

Agenzia Funebre Franco Mu