• 28 Luglio 2021
  •  

Ippodromo di Chilivani: risultati 3^ giornata Riunione primaverile

Corse interessanti con nuovi cavalli che rivelano qualità future e obiettivi agonistici.


IPPODROMO DI CHILIVANI – Lunedì 26 aprile. Pista in ottime condizioni e giornata tipicamente primaverile per un convegno che ha offerto spunti di notevole interesse tecnico-agonistico. Gli addetti ai lavori hanno commentato favorevolmente il bel risultato di Memo de l’Alguer, cavalla in allenamento a Chilivani, che ieri pomeriggio a Roma Capannelle ha colto un lusinghiero terzo posto nella corsa classica Premio Regina Elena Gruppo 2.

I Gentleman riders hanno aperto il pomeriggio ippico sfidandosi nel Premio Dott. Benedetto D’Alessio, indimenticato Direttore dell’Istituto Incremento Ippico negli anni Sessanta del secolo scorso. Se lo è aggiudicato Lorqueen (M. Murrocu-S. Muroni J.-M. Murrocu) dopo essere passata a condurre alla prima piegata per mantenersi in quota sino al palo. Dipinto l’ha seguita per tutto il percorso e in dirittura ha provato ad attaccarla, ma veniva respinto e staccato di una lunghezza. Temugin ed Ex Lover completano il marcatore.

Ceramiche Farina

La seconda corsa Premio Cortal era riservata ai purosangue di 4 anni ed oltre nella quale Crastu de l’Alguer (Scud. S. Giuliano-F. Oppes-N. Murru), onorava alla grande il pronostico sistemandosi da battistrada con andatura sostenuta ed efficace, tallonata da Angel You che inutilmente cercava di colmare lo svantaggio. In dirittura Crastu allungava ancora lasciandola a due lunghezze, davanti a Lady Gavoi che rinveniva molto bene a centro pista per il terzo posto. Quarto Offsider. Le corse riservate ai debuttanti anglo arabi sono state molto interessanti rivelando altri futuri protagonisti della riunione.

Nel Premio Ekosistems sono scesi in pista 13 soggetti a fondo arabo fra i quali Chimera Love (G. Piras-A. Cottu-A. Deias) era stata indicata in buona forma e dunque sostenuta dal pronostico. Una generosa Clara si incaricava di fare andatura quasi a favorirne lo slancio ed evitava una pericolosa sbandata che coinvolgeva alcuni concorrenti al curvone, quindi andava a lottare con la stessa Clara in un appassionante testa a testa che la vedeva comunque vincente. A Clara l’onore delle armi!

L’altra debuttante per femmine anglo arabe a fondo inglese Premio G. Vittorio e Andrea Mulas con quindici iscritti aveva in Cumparsita del Monte Acuto una generosa ma sfortunata battistrada che alla piegata si allargava pericolosamente disarcionando il fantino. A metà dirittura quattro cavalli disposti a ventaglio lottavano per la vittoria con Carmilla, allo steccato, che sembrava avvantaggiarsi mentre Cumbeniossa (GL. Gregu-S. Cargiahe-L. Etzi) scattata dal gruppo progrediva a centro pista e con un guizzo vincente sulla rivale e su Carmenna e Caprera portava a casa la vittoria. Vittoria inaspettata e imprevista che determinava addirittura una quota di 432 euro di accoppiata.

Gli anglo arabi anziani a fondo arabo si affrontavano nel Pr. La dea Madre Viaggi con Baobab (P. S. Cossu-F. Pes-A. Fiori) favorito e atteso ad una prova di livello. Con tattica prudente stazionava nel gruppo per metà della gara, a metà della dirittura opposta alle tribune prendeva l’iniziativa intensificando l’azione con una irresistibile progressione alla quale il pur efficace sprint di Buran non poteva rispondere, così come lo scatto aleatorio di Bobborino che finiva terzo davanti a Baahir.

Ancora spettacolo nella condizionata per puro sangue arabi anziani nel Premio Mesu ‘e Rios. Bellagioia (R. Moro-GM. Pala-M. Rossini) era molto attesa al rientro per dimostrare e replicare quanto di buono aveva fatto l’anno scorso. Ed ha confermato tutto il suo valore superando in primo luogo qualche problema di traffico, e poi scattando in dirittura con una lunga progressione che la proiettava verso il palo, contenendo lo spunto veemente di Bontà sarda che conquistava un meritato secondo posto davanti a Bidunele di Barbagia e Barbara. Prossima giornata di corse venerdì 7 maggio.

Diego Satta

Nella foto: Cumbeniossa e Carmilla (Premio G. Vittorio e Andrea Mulas)

Leggi anche: IPPODROMO DI CHILIVANI, 3^ GIORNATA DELLA RIUNIONE PRIMAVERILE