• 21 Aprile 2024
  •  

Ippodromo di Chilivani, stasera l’ultimo atto della stagione di corse

Ippodromo Chilivani sfilata del Derby IMG 8580
Occhi puntati sul 66° Gran Premio sardo, il 48° Criterium e il 23° Omnium.

CHILIVANI. L’appassionante stagione di corse 2023 all’ippodromo di Chilivani, si conclude questo pomeriggio con inizio alle ore 14:45, con la quattordicesima giornata imperniata sul 66° Gran Premio sardo per i cavalli anglo arabi a fondo inglese, il 48° Criterium per i purosangue di due anni e il 23° Omnium dell’anglo arabo per i quattro anni ed oltre. Il Gran Premio fu istituito all’ippodromo di Sassari nel 1958 per selezionare i migliori soggetti “derivati” inglesi e vi si disputò sino al 1973 per passare all’ippodromo di Chilivani, quando il Pinna chiuse i battenti. Dal 1974 si disputa a Chilivani e giunge quest’anno alla 66^ edizione, un appuntamento che si presenta comunque incerto e che vede come primo favorito l’invader Selvaggio da Clodia (12), vincitore dell’Internazionale in primavera e buon secondo del compagno di colori Plutonio nel recente Derby italiano disputato a Firenze.

Festival del turismo itinerante

La forma locale per poter sovvertire questo pronostico, deve provarci con convinzione in primo luogo con Eroe de Bonorva (10) che ha vinto bene la corsa di preparazione sulla stessa distanza, ed Emilia di Montalbo (5) buona seconda. Eracorona (7) che aveva destato buona impressione vincendo al rientro, è reduce dal quinto posto nel Derby, dunque deve provare a migliorare questo risultato. Sorprese possono arrivare dalla coppia della Scuderia G. Moro Ebaciami (1) ed El Matador (2) e dal El Riu riu (3), che è reduce da un bel testa a testa con Educanda. Corsa tutto sommato aperta che reclama un impegno attento e deciso da parte dei cavalli stanziali.

Maria Foddai

Nel Criterium scende in pista Apollo Theatre (3) con la monta di Carlo Fiocchi e il training di Paolo Aragoni che, dopo averlo vinto da fantino con Renaredda nel 2000, ci prova da allenatore con buone chances. Il siciliano Sebastiano Guerrieri presenta, per i colori di V.G. Vitale, l’accoppiata Alterego (2) – Fiodena (7) quest’ultima due volte vincente con Dario Vargiu. A questi temibili “invaders” si opporrà Vento da Sud (11) tre volte vincitore e beniamino del pubblico locale che lo sosterrà con entusiasmo. Sue Gurumuru (10) vincitore del Criterium Turritano sarà il terzo incomodo e dunque da tenere d’occhio. Barbagia Girl (4), Pedra Ogada (9), Chiarannagiorgia (5) e Denaga de l’Alguer (6) possono fare sorpresa.

Nell’Omnium dell’anglo arabo per i quattro anni ed oltre, che si corre sulla distanza selettiva dei 2600 metri, la lotta per il primato sembrerebbe ristretta a Carakas Girl (2) e Carmelino (3), ma non è da trascurare Drakaris (7) tenuto conto della distanza più lunga che richiede notevoli doti di fondo.

Le altre corse di contorno: Premio Antonio e Giovannino Peralta, figure carismatiche dell’Istituto Incremento Ippico degli anni sessanta e settanta, per purosangue di tre anni, Divina de l’Alguer (3) sembra aspirare con l’appoggio del compagno di colori Rozzo de l’Alguer (5) semprechè lo permettano  Ewentamente (2) e Baia Sunajola (1). Sedream (4), da ultimo quinta a Varese, è tutta da scoprire. Nella reclamare Giovanni Chessa si ripropone la sfida della settimana scorsa fra Elena Queen (2) ed Entu de Eranu (4) quest’ultimo cercherà di prendersi la rivincita. Eden (1) può entrare nel marcatore.

Nel Memorial Luigi Zappareddu per purosangue di tre anni ed oltre, Gribu de l’Alguer (2) dovrebbe essere il favorito nei confronti di Jllary (3) che viene da una bella affermazione battendo Scatola Chiusa (4) che però le rendeva due kg mentre stavolta sono a pari peso. Arriva da Varese Skatingonice (5) pronto a inserirsi nella lotta. Nel Premio Sartiglia di Oristano per anglo arabi maiden o debuttanti dovrebbe mettersi in mostra l’accoppiata Elody de Thiesi (3) ed Epidemia (7) entrambe in evidenza in questo scorcio di stagione, tutte da scoprire Emozione (5) ed Era de Florinas (8).

Con questa giornata si chiude la stagione ma non le corse al galoppo che proseguiranno ad ottobre a Sassari e poi, sino a fine d’anno, a Villacidro.

Diego Satta

In copertina: la tradizionale sfilata dei concorrenti al 97° Derby sardo dello scorso 16 settembre (foto D. Satta)

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.