• 18 Ottobre 2021
  •  

Olbia. Imprenditore perde 10mila euro, una signora onesta li trova e la Polizia di Stato glieli restituisce

Qualche giorno fa un imprenditore di Olbia ha dimenticato nel carrello di un noto supermercato cittadino un borsello contenente documenti e 10mila euro in contanti. Fortunatamente è stato trovato da una signora presente nello stesso negozio, ma non essendovi all’interno nessun elemento utile per rintracciare autonomamente il possessore, lo ha consegnato al Commissariato di Olbia.

A quel punto gli agenti si sono messi all’opera per risalire al proprietario. Impresa tutt’altro che semplice perché, a parte la rilevante somma di denaro, non vi erano riferimenti diretti, ma solo due passaporti, uno portoghese e l’altro brasiliano, avendo l’uomo (si scoprirà dopo) doppia cittadinanza e quindi senza dimora in città.

Solo dopo un paziente lavoro di incrocio dei dati gli agenti sono riusciti a contattare telefonicamente il proprietario, il quale, incredulo per il felice e insperato esito della vicenda, si è precipitato in Commissariato.

Qui l’uomo ha giustamente ricompensato l’onesta signora (la quale dal canto suo non avrebbe accettato nulla, se non per l’insistenza dell’imprenditore) e ha manifestato gratitudine verso la Polizia di Stato per la professionalità e la rapidità con cui gli agenti sono riusciti a rintracciarlo.

L’ingente somma ritrovata era destinata a pagare collaboratori e prestatori d’opera che avevano lavorato per il “distratto” l’imprenditore.