• 17 Giugno 2024
  •  

Ozieri. Festa di Sant’Antioco, la società ricorda il suo storico presidente Bainzu Piu

Bainzu Piu Ozieri
Durante l’appuntamento di questa sera sarà presentata la pubblicazione “Gosos de s’inclitu martire Sant’Antiogu sulcitanu”.

OZIERI. Uomo di fede, saggio e di pace, dal 1975 e fino al giorno della sua scomparsa avvenuta il 5 ottobre del 2019 è stato l’anima della società religiosa di Sant’Antioco. Sodalizio che ha guidato per quasi 44 anni come un padre di famiglia, con benevolenza, amorevolezza e raziocinio, mantenendo uniti come fratelli tutti i soci. Per queste motivazioni, Gavino “Bainzu” Piu sarà ricordato questa sera (venerdì 2 giugno – ore 19) a Bisarcio dalla “sua” società – ora presieduta da Pinuccio Saba – e dal Premio Logudoro di letteratura sarda che per l’occasione presenterà uno stampato dedicato alla sua memoria, Gosos de s’inclitu martire Sant’Antiogu sulcitanu, curato da Francesco Cossu e Gavino Contu. Durante la serata alcune strofe saranno cantate da alcuni componenti del Coro Città di Ozieri, del Coro di Codrongianos e del Coro Loria di Muros.

Essebi maggio 2023

Nel libretto, oltre ai Gosos tratti da una pubblicazione del 1912 della tipografia e legatoria Giovanni Satta di Ozieri, sono presenti due componimenti poetici in ottava rima. Il primo, del poeta Vittorio Sini dal titolo A Bainzu Piu, che sarà letto da Amelia Pericu, il secondo, Obera colossale grandiosa, di Zizzu Piu (nonno di Bainzu), conosciuto a Ozieri come Zizzu Corrai, che racconta l’epopea dell’apertura del Canale di Panama, dove una colonia di ozieresi ha lavorato dal 1903 al 1914. Alcune strofe saranno lette da Carmela Arghittu e Franca Cherveddu.

Vivo compiacimento è stato espresso per l’iniziativa dal vescovo di Ozieri mons. Corrado Melis che ha manifestato tutto il suo compiacimento per il recupero degli antichi Gosos, concordando inoltre «cun sos curadores de su libberu e cun totu sos amigos chi han intregadu custa faina a Bainzu Piu, a su cale eo puru manifesto afettu e istima pro haer ghiadu sa Sozziedade Religiosa de Sant’Antiogu pro piùs de barant’annos cun cuidadu e amore. Grascias Bainzu, finas dae parte mia»

L’evento è inserito nel quadro dei festeggiamenti in onore di Sant’Antioco, patrono di Ozieri e della sua Diocesi, in programma il 2 e il 3 giugno.

I Gòsos sono dei canti di tipo devozionale che in Sardegna vengono dedicati ai Santi o alla Madonna. Il nome Gòsos e le sue varianti, (còggius, gòzos, gòccius, gròbbes, gòsi ecc.) derivano dal catalano goigs e dal castigliano gosos che a loro volta derivano la loro origine da gaudium, che in latino significa gioia.

M.B.M.

Leggi anche: Ozieri, 2 giorni di festa per il patrono Sant’Antioco tra riti religiosi e proposte musicali

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.