• 28 Gennaio 2021
  •  
Logudorolive

Ozieri, i film in programma al Cineteatro Oriana Fallaci

OZIERI. Continuano le proiezione al Cineteatro Oriana Fallaci. L’Associazione Sa Ena per questo fine settimana e per la giornata di lunedì propone i film Greenland, Chiamate un dottore! e Lockdown all’italiana.

IL PROGRAMMA
Sabato 17 ottobre: ore 15:00 Greenland – ore 17:30 Chiamate un dottore! – ore 19:30 Lockdown all’italiana – ore 21:30 Greenland
Domenica 18 ottobre: ore 15:00 Greenland – ore 17:30 Chiamate un dottore! – ore 19:30 Lockdown all’italiana – ore 21:30 Greenland
Lunedì 19 ottobre: ore 15:00 Greenland – ore 17:30 Chiamate un dottore! – ore 19:30 Lockdown all’italiana – ore 21:30 Greenland

Greenland è un film (119 min.) del 2020 diretto da Ric Roman Waugh. Alcuni scienziati scoprono che una cometa colpirà la Terra e probabilmente causerà l’estinzione dell’umanità; l’unica speranza di sopravvivenza è rifugiarsi in un gruppo di bunker in Groenlandia. John Garrity e la sua famiglia tenteranno di arrivare a questo riparo.

Chiamate un dottore! (commedia del 2019 – 90 min.). Il film diretto da Tristan Séguéla, parla di Serge (Michel Blanc), un medico parigino che lavora di notte. Serge minacciato di radiazione a causa di alcuni errori la sera della vigilia di Natale è l’unico medico di guardia e dovrà rispondere a tutte le emergenze. Le chiamate incalzano e Serge seppur a fatica cerca di garantirne il servizio, fino al momento in cui gli viene dato l’indirizzo di una paziente che sembra conoscere. Si tratta di Rose (Solène Rigot), che ha bisogno d’aiuto. Sul posto Serge incontrerà Malek, un simpatico fattorino in bicicletta di Uber Eats.

Lockdown all’italiana è invece un film commedia (90 min.) del 2020 scritto e diretto da Enrico Vanzina. All’inizio di marzo 2020, due coppie che abitano in appartamenti diversi dello stesso palazzo si ritrovano inconsapevolmente legate dall’adulterio che uno dei due componenti di ogni coppia consuma con quello dell’altra: l’avvocato Giovanni, sposato con l’altoborghese Mariella, tradisce la consorte con l’avvenente cassiera Tamara, moglie del tassista Walter. Ma proprio nel momento in cui Mariella e Walter scoprono il rispettivo tradimento da parte della propria metà e stanno per cacciare di casa Giovanni e Tamara, viene annunciato in televisione l’inizio del lockdown. Le due coppie dovranno quindi continuare a convivere forzatamente, ognuna nelle loro case, fino alla fine della quarantena.

L’associazione nel garantire il pieno rispetto delle norme anti Covid-19 seguirà le disposizioni dell’ultimo DPCM. Pertanto sarà misurata la temperatura all’entrata e i circa 250 posti a disposizione verranno assegnati rispettando le norme sulla distanza di sicurezza. È gradita la prenotazione.

CORSO CINEMATOGRAFICO DI 50 ORE
Tra le altre attività in programma dell’Associazione Sa Ena, un corso (a numero chiuso) di Produzione cinematografica di 50 ore suddivise in 16 lezioni organizzato dal Cineclub Nuovo Aguaplano di Sassari. L’obiettivo del corso è quello di far capire agli aspiranti registi come si costruisce praticamente un film. Fin da subito i corsisti verranno guidati alla realizzazione di un breve film, seguendo le stesse metodologie che utilizzano le produzioni professionali. partendo dunque dalla scrittura per arrivare al montaggio, passando per la messa in scena e la simulazione delle procedure necessarie per costruire un cortometraggio, compreso il finanziamento dell’opera. Saranno messe al servizio dei partecipanti le attrezzature professionali per la ripresa digitale che verranno utilizzate durante le attività didattiche e per la produzione del film-saggio di fine corso.
Le iscrizioni scadranno il 30 novembre, mentre la prima lezione è prevista per il 1° dicembre. Per informazioni: nuovoaguaplano@gmail.com – Tel. 392 2533221.