• 23 Aprile 2024
  •  

Ozieri. Quale destino per il parcheggio multipiano?

Multipiano Ozieri
Riceviamo e pubblichiamo l’intervento del circolo cittadino del Partito Democratico sul multipiano di piazza San Sebastiano.

OZIERI. «La funzione del parcheggio multipiano di piazza S. Sebastiano, a circa 20 anni dalla sua edificazione, resta ancora – per certi versi – una incognita. Dei suoi cinque piani, due sono destinati al parcheggio delle auto, ma negli anni non sembra che tale servizio abbia mai convinto gli ozieresi. Il piano più alto è invece quello destinato alla stazione dei bus, e anch’esso presenta diverse criticità, a cui negli anni si è tentato di dare una soluzione.

Una svolta decisiva doveva giungere col progetto esecutivo concordato tra la Società STOP – che gestisce i parcheggi a pagamento della città – e la Giunta Murgia nel marzo 2022 (per un importo di 193mila euro a totale carico della ditta STOP). Questo progetto è rimasto colpevolmente inattuato per oltre un anno dalla Giunta Peralta.

A nostro parere l’Amministrazione Peralta ha consapevolmente temporeggiato sull’avvio dei lavori al fine di poter sostenere che la stazione dei bus nel multipiano fosse scomoda e inospitale e che pertanto era da preferire la soluzione del ritorno dei bus in piazza Garibaldi. Se invece l’Amministrazione avesse dato tempestivamente corso ai lavori del multipiano, oggi tutti gli ozieresi avrebbero riconosciuto la validità dell’attuale ubicazione e gli studenti avrebbero goduto dei servizi previsti già dallo scorso anno scolastico.

Ma cosa è successo, in dettaglio?

Nel marzo del 2022, dopo un iter burocratico durato alcuni mesi, la Giunta Murgia aveva accettato la proposta progettuale avanzata dalla Società STOP, che prevedeva una serie di interventi organici che consentivano il “completamento e ripristino del parcheggio multipiano”. Gli interventi previsti riguardavano: opere edili per la riqualificazione della struttura (inclusi due locali igienici oltre a quello per disabili), abbattimento delle barriere architettoniche mediante installazione di un ascensore con 5 fermate, la realizzazione di una pensilina da 114 mq per il riparo dei viaggiatori, l’installazione di nuovi parcometri ad ogni piano, le telecamere a circuito chiuso per la sicurezza e la vigilanza dell’intero multipiano, nuovi impianti tecnologici (tra cui la prevenzione incendi) ecc.

Essebi agostio 2023

Con questi interventi organici si sarebbe realizzata una stazione per i bus dotata di tutti i servizi oggi mancanti, con la possibilità di utilizzare i parcheggi sottostanti come “stazione di scambio intermodale” tra auto e bus, nonché la piena fruibilità da parte dei disabili e la sicurezza delle auto parcheggiate. Il progetto era stato approvato ed era pronto per l’inizio dei lavori, ma ciò sarebbe potuto avvenire solo dopo le imminenti elezioni comunali del 2022.

Con la nuova Giunta Peralta, però, cambiano le priorità e i programmi. La nuova Amministrazione infatti decide di riportare la stazione dei bus in piazza Garibaldi (tanto che immediatamente dopo le votazioni viene incaricato un progettista per redigere il relativo progetto). Intanto per l’avvio dei lavori nel multipiano si tergiversa. Una volta predisposto il progetto per piazza Garibaldi, la Giunta nel marzo del 2023 chiede una Variante del progetto del multipiano alla Società STOP, in cui vengano cancellati alcuni interventi previsti in precedenza (ascensore e parcometri) e le somme risparmiate indirizzate alla realizzazione di un’area camper nel piazzale sterrato sottostante il multipiano. Nonostante la Variante (con importo ridotto a 175mila euro) sia stata redatta ormai da svariati mesi, ancora i lavori non sono stati avviati.

Per quanto riguarda la validità della Variante al progetto imposta dal Comune, essa vanifica l’idea originaria di rilanciare l’uso dei piani di parcheggio per le auto, diventando proibitivo l’uso delle scale per chiunque parcheggi ai piani inferiori; inoltre, l’assenza dell’ascensore è controproducente anche per la funzionalità dell’area camper in quanto l’ascensore avrebbe collegato l’area con il piazzale superiore; l’assenza dell’ascensore vanifica anche i piani previsti dal vicino supermercato, che avrebbe voluto accordarsi per un utilizzo dei parcheggi per la sua clientela (liberando così la piazza dalle auto).

Per quanto riguarda l’area camper, inoltre, anche la precedente amministrazione voleva realizzarla in quell’area, ma con finanziamenti distinti; la Giunta Peralta, invece, nel 2022 non partecipò al bando apposito della Regione, e perciò decise di “stornare” parte dei soldi del multipiano per colmare quella lacuna, salvo poi ottenere i fondi col bando del 2023 e decidere di fare comunque una seconda area camper nel piazzale di fronte alla piscina!

Detto ciò, resta ancora da capire quando verranno avviati i lavori e spese le somme programmate a suo tempo dalla Giunta Murgia, e soprattutto se questi interventi permetteranno un pieno utilizzo dell’intero immobile o se resterà ancora una gigantesca “incognita”», conclude la nota del Partito Democratico.

Leggi altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.