• 22 Giugno 2024
  •  

Ozieri. Storie al femminile, mercoledì all’Ute la conferenza di Graziella Massi

Graziella Massi allUte di Ozieri

OZIERI | 5 maggio 2024. Si chiama Graziella Massi, la prossima docente che terrà mercoledì una conferenza all’Università delle Tre Età di Ozieri. Giornalista sempre attenta alle tematiche femminili e alle eccellenze in rosa, illustrerà alcune figure di donne che hanno segnato il nostro tempo: Ninetta Bartoli (Borutta 24 settembre 1896 – 1978), prima donna ad essere stata eletta sindaca in Italia; Emanuela Loi (Cagliari 1967 – Palermo 1992), poliziotta, tra le prime donne impiegata in Italia al servizio scorte, morta nella strage di via D’Amelio; le donne e le bambine sarde in miniera, che hanno lottato per i loro diritti. Massi parlerà anche delle origini del matriarcato in Sardegna e di tanti altri racconti avvincenti di “eroine” che hanno dato prova di grande coraggio e dedizione. Donne resistenti, storie e valori sia di ieri che di oggi.

Emanuele loi e Ninetta Bartoli
Emanuela Loi e Ninetta Bartoli

Graziella Massi, nasce a Roma e dopo la licenza liceale prosegue gli studi negli Stati Uniti avendo ottenuto una borsa di studio. Rientrata in Italia, frequenta la facoltà di Economia Politica alla Luiss, nella capitale. Ha insegnato per diverso tempo la lingua inglese alla scuola primaria nel programma di collaborazione scuola-famiglia. Attiva politicamente è stata consigliera della XVIII circoscrizione di Roma. Ha vissuto in tanti Paesi stranieri e all’età di sessant’anni ha deciso di venire a vivere in Sardegna per «trascorrere qui la mia terza giovinezza», dice con quella dolce e schietta ironia che la caratterizza. Ha scritto per diverso tempo su il “Corriere Sardo online” dove si è occupata principalmente del mondo sardo al femminile.

L’appuntamento con Massi è per mercoledì 8 maggio alle ore 17, nell’aula magna dell’ex Convento San Francesco. Sarà presente in sala Erika Perina la giornalista e direttrice del giornale online.

Maria Bonaria Mereu

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.