• 22 Ottobre 2021
  •  

Porto Torres: arrestato un corriere “ovulatore”, in pancia oltre 100 g di droga

Operazione dei militari della Guardia di Finanza. Fermato un 26enne di origini nigeriane.

PORTO TORRES. Nell’ambito del contrasto al traffico illecito di sostanze stupefacenti nelle aree portuali e aeroportuali della Provincia disposti dal Comando Provinciale di Sassari, ulteriormente intensificato in concomitanza delle attività volte alla verifica del rispetto della normativa per il contenimento della pandemia da Covid-19, i militari del Nucleo Mobile della Tenenza della Guardia di Finanza di Porto Torres hanno proceduto all’arresto di un uomo che trasportava sul suo corpo un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti.

In particolare, i finanzieri in servizio presso lo scalo portuale hanno fermato per un controllo un passeggero 26enne di origini nigeriane, segnalato dall’unità cinofila sul quale, sottoposto ad ulteriori accertamenti presso l’ospedale di Sassari, è stata riscontrata la presenza nello stomaco di 9 ovuli per un peso complessivo di oltre 100 grammi di eroina mista ad anfetamina.

Studio legale Niedda Masala

Al termine delle attività, la sostanza è stata sequestrata e il giovane è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Sassari presso il carcere di Bancali.

La sostanza stupefacente, opportunamente tagliata, una volta immessa sul mercato avrebbe fruttato alla criminalità oltre 50.000 euro.

L’operazione di servizio si inquadra nell’ambito di un’attenta ed approfondita analisi di rischio, coordinata e diretta dal Comando Provinciale di Sassari, sui dati ed informazioni raccolti in tutta la circoscrizione di competenza per il monitoraggio dei punti di ingresso ed uscita portuali e aeroportuali della Provincia di Sassari.