• 3 Dicembre 2022
  •  

Ritorna il PMI Day: le imprese venerdì incontrano gli studenti a Sassari, Olbia e Oristano

PMI Day
Il tema di quest’anno è “la bellezza del saper fare italiano”. A Sassari incontro a Villa Mimosa con gli studenti del Liceo Scientifico Spano; a Olbia e a Oristano visite nelle sedi delle aziende del sistema confindustriale che aderiscono all’iniziativa.

SASSARI. Ritorna il PMI DAY, la giornata che ogni anno le Piccole e Medie Imprese del sistema Confindustria dedicano al confronto e al dialogo con i giovani, futuri protagonisti del mondo del lavoro. Il focus per il 2022 è “la bellezza del saper fare italiano”, frutto delle competenze, dei valori e della cultura che ritroviamo nelle produzioni di beni e servizi delle imprese.

Venerdì 18 novembre, per la XIII edizione del PMI Day, Confindustria Centro Nord Sardegna promuove una serie di incontri, con il coinvolgimento di importanti realtà di Sassari, Olbia e Oristano. «L’evento costituisce sin dalla sua istituzione un’ottima occasione per lanciare e consolidare il messaggio di quanto sia indispensabile costruire una cultura d’impresa, ancora di più nella nostra isola», spiega il presidente di Confindustria Centro Nord Sardegna, Giuseppe Ruggiu.

«È un’iniziativa che fa capire quanto sia rilevante il capitale umano da sempre al centro delle azioni della piccola industria – dice Roberto Cesaraccio, presidente Piccola Industria di Confindustria CNS –. Grazie al PMI Day gli imprenditori si aprono agli studenti, agli insegnanti e alle comunità locali per raccontare la storia delle loro attività e la loro identità».

Essebi 02

«La nostra associazione – prosegue Cesaraccio – è da sempre attiva e disponibile a favorire questo tipo di esperienze di contaminazione scuola-impresa, sia per aiutare i ragazzi nei percorsi di orientamento al lavoro sia per sottolineare sempre il ruolo sociale delle nostre aziende. La risposta delle scuole e in particolare dei ragazzi fa ben sperare per il futuro nell’isola, solo attraverso le imprese e il lavoro ci può essere un rilancio dei territori».

Sassari

A Sassari, nella sede di Confindustria Centro Nord a Villa Mimosa, gli studenti del Liceo Scientifico Spano, con la dirigente M. Letizia Fadda e le docenti referenti PCTO (Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento) Giovannella Meazza e Carla Seu, incontreranno Pasquale Tanda (Pastificio Tanda & Spada), presidente della Fondazione ITS TAGSS e vicepresidente Piccola Industria Confindustria CNS, e Giangavino Muresu, ceo di Milk Brick (start up innovativa dell’economia circolare con importanti riconoscimenti nazionali) e promotore di impresa (Pre-incubazione e Innovazione sociale).

Una conferma la partecipazione del Liceo Scientifico Spano, scuola molto attiva nell’ambito delle idee aziendali e che nelle ultime edizioni di Latuaideadimpresa® ha ricevuto importanti riconoscimenti. Sarà presente inoltre Roberto Chironi, responsabile dell’Ufficio economico di Confindustria CNS.

Olbia

A Olbia una cinquantina di studenti (due quarte e una quinta) dell’Istituto Tecnico Deffenu (indirizzo nautico) visiteranno nella zona industriale i cantieri navali di SNO Yachts, importante impresa di rimessaggio e di costruzione di imbarcazioni come i Novamarine. Per Confindustria CNS interverranno Roberto Cesaraccio, presidente della sezione Piccola Industria, e Giuseppe Contu, referente della sede di Olbia.

Oristano

Due invece le imprese di Oristano che aderiscono al PMI DAY: Sterilis Sardegna, azienda specializzata in sterilizzazione di apparecchiature medicali, con sede nel porto industriale, dove è prevista la visita di 39 studenti delle classi quarte A e B del Liceo Scientifico Mariano IV, in collaborazione con Assosistema; e Ondulor, che produce scatole, tubi e imballaggi in cartone ondulato, con le classi quarte (26 studenti) dell’Istituto Tecnico Mossa (indirizzo Trasporti e Logistica). Per Confindustria CNS saranno presenti il presidente Giuseppe Ruggiu e la vicedirettrice Barbara Ferrandu, referente del PMI Day.

Il tema del 2022: la bellezza del saper fare italiano.

La bellezza come asset, come carattere distintivo e fattore competitivo che nasce dall’attitudine alla cura e all’attenzione e dalla volontà difare bene. La bellezza che esprime la capacità di innovazione e la creatività, ma anche il patrimonio di saperi e tradizioni che derivano dalla storia e dalla cultura delle comunità e dei territori di cui le PMI sono parte integrante. Bellezza come cultura della formazione e della ricerca, come qualità delle relazioni che si sviluppano all’interno della comunità aziendale. Bellezza come bene comune da comunicare e condividere con l’ecosistema. Bellezza come libertà, giustizia, tolleranza, solidarietà e legalità.

Una giornata per conoscere il valore del lavoro, l’importanza e la bellezza di intraprendere, di trasformare un’idea in progetto e un progetto in un risultato concreto, dell’assumersi responsabilità anche oltre i cancelli dell’azienda, del “fare insieme” per condividere saperi e nuovi traguardi.

Cos’è il PMI DAY.

La Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese è organizzata da Piccola Industria, in collaborazione con le Associazioni di Confindustria, per fare conoscere alle nuove generazioni il mondo dell’impresa e le sue opportunità attraverso visite guidate nelle PMI associate.

L’iniziativa, lanciata nel 2010, ha l’obiettivo di contribuire alla promozione di un contesto favorevole all’imprenditorialità, nell’ambito di quel processo culturale di legittimazione del ruolo dell’impresa e del suo impegno a favore della crescita economica e del benessere sociale, che costituisce uno degli obiettivi prioritari di Piccola Industria.

Dalla prima edizione, sono stati complessivamente oltre 400mila i ragazzi coinvolti in tutta Italia nella Giornata delle PMI, che ha riscontrato successo e apprezzamento crescenti.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it