• 21 Aprile 2024
  •  

Salto ostacoli, conclusa con successo a Chilivani la IV tappa del Trofeo dei Nuraghi

Salto ostacoli Chilivani Meloni su Vadir
La gara del Gran Premio FISE Sardegna è stata vinta da Antonio Meloni su Vadir.

CHILIVANI (Ozieri). Nella splendida cornice degli impianti dell’Asd Centro Equitazione Ozierese, a Chilivani, si è conclusa ieri, domenica 24 settembre, la IV tappa regionale del salto ostacoli del Trofeo dei Nuraghi, che ha messo in evidenze le caratteristiche e le ottime peculiarità al cavallo italiano nato e allevato in Sardegna.

Importante occasione sportiva che ha portato alla ribalta sia il concorso in sé, ma anche la bellezza degli impianti, che hanno entusiasmato ed emozionato il folto pubblico presente, confermando ancora una volta che l’Ozierese è la vera culla dell’equitazione.

In una tre giorni fortemente attiva, accompagnata quasi sempre dal bel tempo, a volte ventilato, si sono viste vere e proprie acrobazie che hanno visto cavalli, di varie età e per vari ostacoli, lottare con cavalieri ed amazzoni, che non si sono certamente tirati indietro. Alla fine sono stati ben 195 i binomi che si sono sfidati nella tre giorni di gara, che hanno cosi determinato i migliori che si sono qualificati per le finali del circuito regionale dei cavalli di 4-5-6-7 anni e oltre, nati ed allevati in Sardegna.

Finali che si svolgeranno in occasione del Sardegna Jumping Tour 2023 a Tanca Regia nelle ultime due settimane di ottobre.

Degna di particolare nota è stata la gara del Gran Premio FISE Sardegna, su ostacoli di 1,40 m di altezza, dove al primo posto si è piazzato il giovanissimo Antonio Meloni di Cagliari, su Vadir, sella italiana, grigio di 7 anni, seguito al secondo posto da Luigi Angius di Sassari, su Rarità, sella italiana, saura, di 13 anni, seguito al terzo posto da Giovanni Onnis, di San Gavino Monreale, su Tiberio, anglo arabo sardo, baio, di 11 anni.

Chilivani Antonio Meloni su Vadir
Antonio Meloni, in sella a Vadir, con la mamma e l’istruttore

La chiusura della bellissima tre giorni, con la gestione degli ottimi padroni di casa, con il presidente dell’Asd Centro Equitazione Ozierese, l’istruttore di II livello Antonio Niedda, ed il fattivo supporto dell’Agenzia Agris e della Fise Sardegna, ha permesso ancora una volta di dimostrare il ruolo che Ozieri esercita nel panorama ippico ed equestre in Sardegna.

Ruolo molto sentito e partecipato anche dai tantissimi cavalieri ed amazzoni, con la presenza di moltissimi bambini e giovani, che fanno ben sperare per il futuro ruolo che avrà questa disciplina sportiva nel territorio.

Manifestazione sportiva con anche la partecipazione di tantissimi ospiti, genitori dei giovanissimi ed appassionati, provenienti da tutta l’isola, con camper e roulotte, che hanno potuto godere dell’ospitalità locale ed assaporare sia la città di Ozieri, a livello culturale, ma anche a livello enogastronomico.

Salvatore Loriga

In copertina: Antonio Meloni su Vadir

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Essebi agostio 2023

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.