• 7 Febbraio 2023
  •  

Sassari, 8 sindaci della Rete metropolitana incontrano gli assessori regionali

Incontro Rete metropolitana Sassari assessori regionali1
Durante la riunione si è anche parlato del grave divario con l’area metropolitana di Cagliari.

SASSARI. Un incontro per fare il punto sulle principali questioni aperte in materia di programmazione territoriale del Nord-Ovest della Sardegna nella prospettiva della prossima istituzione della città metropolitana di Sassari. Stamattina nella sala Giunta di Palazzo Ducale i sindaci degli otto Comuni della Rete metropolitana hanno incontrato gli assessori regionali dell’Igiene e Sanità e dell’Assistenza Sociale Carlo Doria, dei Trasporti Antonio Moro e degli Enti Locali, Finanze e Urbanistica Aldo Salaris. Un confronto richiesto dalla Rete all’indomani della presentazione della nuova Giunta regionale, che ora conta su una adeguata anche numericamente rappresentanza del Nord Ovest della Sardegna.

Durante la riunione, che rappresenta soltanto l’inizio di un percorso, sono stati numerosi i punti discussi, raccolti in un documento che la Rete ha consegnato agli assessori perché venisse portato in Giunta regionale.

Sindaci rete metropolitana Sassari e assessori regionali

Si è parlato del grave divario con l’area metropolitana di Cagliari, fortemente cresciuto negli anni, dopo l’istituzione della Rete metropolitana nel 2016. I sindaci hanno chiesto il rispetto di quanto previsto dalla legge: «Nelle more dell’entrata in funzione della Città metropolitana di Sassari, la Regione provvede nell’ambito delle risorse europee, nazionali e regionali iscritte in bilancio, a garantire alla rete metropolitana di Sassari le medesime risorse destinate alla Città metropolitana di Cagliari». È stato inoltre domandato all’Assessore degli Enti Locali Aldo Salaris quale sia al momento il percorso per arrivare all’attivazione della Città metropolitana di Sassari.

È stato rimarcato, a questo proposito, che la mancata operatività della Città metropolitana di Sassari è la causa di una evidente sperequazione in quanto la stessa non beneficia dei finanziamenti previsti dal Pon Metro e dal Pnrr per interventi rivolti alle città metropolitane. Perdere queste opportunità allarga ulteriormente i divari fra le aree di Sassari e Cagliari. È necessario – hanno sottolineato i primi cittadini – che il presidente Christian Solinas interceda con il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie per consentire alla Rete metropolitana di essere inserita fra i beneficiari del Pon Metro e dei bandi del Pnrr riservati alle aree metropolitane.

Becugna copia

Nel corso della riunione è stato ricordato anche che dei 76 milioni oggetto di accordo tra Regione e Rete nel 2018, soltanto 26.280,320 sono stati convenzionati. Contestualmente all’avvio degli interventi previsti con la prima tranche, ora in corso di realizzazione, la Rete ha indirizzato ogni sforzo per concretizzare le successive convenzioni e quindi a dare piena attuazione all’Accordo di Programma sottoscritto. Nonostante ciò, a oggi non sono state ancora sottoscritte le ulteriori convenzioni. Per questo è stato chiesto agli assessori presenti di promuovere un incontro urgente con l’assessore Fasolino.

Quanto invece alla nuova programmazione, la Rete ha elaborato un documento strategico sugli indirizzi per lo sviluppo, condiviso con i principali attori istituzionali ed economici del territorio. Ai rappresentanti della Giunta Solinas il compito di definire la modalità operativa per l’approfondimento di questi indirizzi affinché se ne tenga conto nel prossimo ciclo di programmazione.

Un’ulteriore richiesta indirizzata all’assessore dei Trasporti Antonio Moro è stata quella di un incontro con l’Arst su progetto e sulle prospettive di realizzazione di un distretto dell’idrogeno verde anche per alimentare il trasporto ferroviario.

Infine, è stato chiesto al nuovo assessore alla Sanità Carlo Doria un serio impegno perché sia abbattuto il divario di risorse destinate al Nord e al Sud dell’Isola.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it