• 5 Marzo 2024
  •  

Sassari, domani a Villa Mimosa un incontro tra esperti per parlare di turismo esperienziale

Villa Mimosa Sassari
L’appuntamento costituisce l’atto conclusivo del progetto “VITES – In viaggio sul trenino verde per la promozione del turismo esperienziale e accogliente”.

SASSARI. Domani, venerdì 1 dicembre, a partire dalle ore 18.30, Villa Mimosa, gioiello liberty di Sassari e sede della Confindustria del Nord Sardegna, ospiterà un importante incontro nel quale si discuterà del turismo esperienziale in relazione al ruolo giocato dalle organizzazioni del Terzo Settore. L’evento costituisce l’atto conclusivo del progetto “VITES – In viaggio sul trenino verde per la promozione del turismo esperienziale e accogliente”, ideato dalla Project Manager per il Terzo Settore, Laura Dellacà, vice presidente dell’Associazione Eventi Duemila, esperta di bandi e finanziamenti d’interesse nazionale e regionale, che opera a contatto con numerose Associazioni, Cooperative e Imprese sociali per progetti nel settore della cultura e della diversità culturale per la coesione e il benessere sociale. Il progetto, promosso e realizzato dall’Associazione Eventi Duemila e finanziato dalla Fondazione di Sardegna attraverso un bando di settore dedicato allo sviluppo locale, nasce da una sua idea, che si ricollega in parte ad una storia familiare, in quanto il padre è uno dei maggiori collezionisti di modellistica ferroviaria in Sardegna.

VITES è un progetto di respiro regionale ed ha, come scopo principale, quello di promuovere e sostenere le buone pratiche in materia di qualità e eccellenze dei territori, per valorizzarne le risorse culturali, ambientali e le tradizioni, anche enogastronomiche, quali leva di crescita e di occupazione. Nasce nel 2021, per sviluppare un approccio progettuale integrato con pratiche inclusive capaci di accelerare gli effetti dell’azione pubblica e privata, privilegiando i principi di sostenibilità economica, sociale ed ambientale tipici del Terzo Settore, agiti da Enti privati costituiti per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, in attuazione del principio di sussidiarietà e in coerenza con i rispettivi statuti o atti costitutivi, promuovendo e realizzando attività di interesse generale, mediante forme di azione volontaria e gratuita o di mutualità o di produzione e scambio di beni e servizi.

Maria Foddai

L’evento vuole essere anche un’occasione per favorire una pluralità di sguardi sul tema, coinvolgendo operatori ed esperti che, con ruoli e funzioni diverse, operano nel comparto turistico. Qualificato il gruppo dei relatori, fra cui Mario Bagella, giovane vignaiolo di una dinastia che da cinque generazioni è attiva nel settore, con la passione per i viaggi, il cibo e la natura che, fin da bambino, amava scrivere, disegnare ed immaginare in proposito. Laureato in Agraria per abbracciare le sue radici ma anche per poter capire e affrontare al meglio le sfide della viticoltura moderna, Bagella è a capo dell’omonima azienda vitivinicola con sede a Sorso, e organizza e promuove iniziative nel comparto dell’enoturismo, Aldo Addis, vice presidente nazionale dell’Associazione Italiana Librai, libraio indipendente e promotore di diverse iniziative culturali di carattere nazionale e regionale, fra cui Liquida, un festival dedicato al giornalismo e più specificamente alla letteratura giornalistica, ospitato nello spazio adiacente alla suggestiva Basilica di Saccargia, a Codrongianos, in provincia di Sassari e Vinicio Tedde, Funzionario ARST e Delegato territoriale del Trenino verde.

Il Trenino Verde storica “porta” che da più di 130 anni collega l’interno della Sardegna alla costa, ha la più lunga rete ferroviaria turistica d’Europa (438 km) e oggi viaggia su 5 differenti itinerari che offrono un’esperienza all’insegna della lentezza e dell’autenticità, che da sola vale un viaggio, e che può arricchire, in modo originale, anche la tradizionale vacanza al mare in Sardegna, costituendone una valida alternativa ed un prezioso complemento.

Moderatore d’eccellenza Marco Dettori, professore associato dell’Università degli Studi di Sassari, docente presso il Dipartimento di Architettura, design e urbanistica, noto conferenziere e autore di numerosi articoli scientifici, su riviste nazionali e internazionali, che avrà il compito di sollecitare i relatori e ravvivare il dibattito su quali sono i punti di forze e le aree di criticità dello stato di salute delle esperienze di turismo in Sardegna.

La partecipazione all’evento è libera e gratuita e si possono avere ulteriori informazioni rivolgendosi a: e/o Ufficio stampa e comunicazione Associazione Eventi Duemila Giuseppe Merella ev.associazione@gmail.com – Cell. 333 2062799.

Raimondo Meledina

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.