• 28 Febbraio 2024
  •  

Seconda giornata di corse all’Ippodromo di Chilivani: debuttano in massa le femmine arabe e anglo arabe

Ippodromo di Chilivani Foto Satta

CHILIVANI. Nella seconda giornata di corse questo pomeriggio (sabato 22 aprile), con inizio alle ore 14:45, all’Ippodromo di Chilivani è atteso il debutto delle femmine di tre anni puro sangue arabo ed anglo arabo che certamente cercheranno di emulare e anche superare i puledri maschi che sono scesi in pista la settimana scorsa.

Ben 15 puledre sono iscritte al Premio Allestire Srl, a fondo arabo sulle quali, in mancanza di elementi probanti sul loro livello di preparazione e lo stato di forma, non si possono esprimere pareri e dunque ci possiamo solo affidare alle genealogie. Spiccano gli incroci fatti con stalloni puro sangue arabo: Etruria ed Ena Nieda da Zaeem e poi Elodyelle da Filindeu ed Electra Pito da L’indagato, un vero e proprio banco di prova per questi riproduttori alla ricerca di risultati prestigiosi come quelli di Medar, Rubis de Carrere e Veinard al Maury.

Scendono in campo anche soggetti che vantano importanti parentele come Enfasi che nasce da Gessika vincitrice del Gr. Premio sardo, mentre Esterina nasce da una sorella del titolato stallone Pantuosco. Un buon indizio per puntate originali è quello delle origini francesi dunque Esperance da Carghese des Landes oppure Ena Frisca da Hasawood de Bordes. L’eco di scuderia piuttosto che quello della pista potrà dare ulteriori suggerimenti.

Essebi 2023

Nel Premio Bar Caffè Polo debuttano le femmine anglo arabe a fondo inglese, 14 i soggetti iscritti, fra i quali ben cinque figlie dello stallone giapponese, ma di origine americana, Suteki Shinsunkekun dalle origini prestigiose (Danzig x Mr. Prospector). C’è da scommettere che fra questi figli possa esserci il vincitore di questa corsa: nella scorsa annata su 9 soggetti scesi in pista, ben sei sono stati vincitori.

Altre puledre su cui puntare potrebbero essere le figlie di Imperatore da Clodia, in particolare Era d’Onore, sorella di Ancora d’onore, vincitrice del Derby italiano. Dodici puledre arabe invece debutteranno nel Premio Incontru Tenute Aini, anch’esse inedite e dunque tutte da scoprire. Dando uno sguardo alle genealogie spiccano ben quattro soggetti figlie di Lahoob: Ebbhe, Elda, Ellade ed Eris Ruspina fra le quali potrebbe esserci la vincitrice. Anche Zaeem è rappresentato da quattro puledre: Ebbia de Lohele, Eldorada Riu, Elettra CPS ed Elide by Una Rosa. Occhio anche alla figlia di Divamer Enyeama del Meilogu.

Nelle altre corse ci si può orientare sulle performances già note. In apertura il Memorial Pietro Alberto Brocca, il cavaliere amatore deceduto a Pisa a seguito di una malaugurata caduta in corsa, riservato ai dilettanti, appare alla portata di Land of Giant affidato a Marco Gaias che verrà premiato per aver totalizzato il maggior numero di vittorie nella passata stagione, cui potrebbero opporsi Patita e Bora de l’Alguer con outsiders Say the truth e Loveyouanyway.

Interessante il Premio Assicurazioni Cattolica riservato ai puro sangue arabi anziani fra i quali Bellagioia appare la più quotata per la vittoria, ma dovrà guardarsi dall’inossidabile Vulcano by Bonorvesu e da Rebalton de Pine. Chilavert, se ulteriormente maturato, potrebbe dire la sua come anche Abu di Gallura e Deu di Gallura.

Il Premio Tennis Club Ozieri è riservato ai purosangue inglesi di tre anni che dovranno dimostrare di aver fatto un buon passaggio di età. Difficile il pronostico, ci affidiamo agli alfieri della San Giuliano Amused, Divina e Rozzo de l’Alguer che dovranno guardarsi da Budelli e da Zeniosu.

Diego Satta

In copertina: foto di repertorio (D. Satta)

Leggi anche: Ippodromo di Chilivani, prima riunione primaverile 2023 con i debutti dei puledri arabi e anglo arabi

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.