• 27 Febbraio 2024
  •  

Ippodromo di Chilivani, prima riunione primaverile 2023 con i debutti dei puledri arabi e anglo arabi

Ippodromo Chilivani 1° riunione primaverile 2023 arrivo di
Doppietta del fantino ozierese Alberto Bianchina con Entu di Gallura ed Entu Bonorvesu.

CHILIVANI. Un pomeriggio soleggiato ma disturbato da un vento gelido, ha accompagnato ieri l’apertura della riunione primaverile di galoppo all’ippodromo di Chilivani, sotto gli occhi di un migliaio di spettatori, nonostante la giornata feriale. La curiosità e l’interesse degli appassionati era rivolta al debutto dei puledri arabi ed anglo arabi che, a parte il risultato tecnico, ha palesato non poche incertezze e insufficienza di preparazione in diversi soggetti. Già al tondino infatti si è manifestata una certa riottosità in alcuni soggetti e poi alle gabbie più di un puledro ha dimostrato poca dimestichezza sgabbiando in ritardo.

Tutto sommato però, nella maggior parte dei casi, il debutto è stato positivo e si nutrono buone speranze per una buona progressione della preparazione che consenta a ciascun soggetto di esprimersi al meglio nel prosieguo della riunione. Emblematico il caso della seconda corsa, Premio Comune di Nughedu S. Nicolò, nella quale i debuttanti puro sangue arabo si sono affrontati sulla distanza dei 1.600 metri. Eden de Aighenta ha condotto al comando accumulando vantaggio che veniva annullato lungo la dirittura quando, in un convulso finale, Ermosu de Olisai avvicinava il battistrada mentre Entu di Gallura (G. Picconi-P. Canu-A. Bianchina), risalito dalle ultime posizioni, con uno slalom spettacolare si infilava fra i due bruciandoli sul palo. Al quarto posto Eolo di Chia.

Farina 1

Il debutto degli anglo arabi a fondo arabo è avvenuto nel Premio Donna Vera Mameli Piercy, con Emiro de Aighenta che scattava in avanti conducendo per lungo tratto. In dirittura di arrivo avanzava Entu de Pedra Ulpu che sul palo veniva battuto soltanto di una corta testa dal rinveniente Entu Bonorvesu (T. Dettori-M. Migheli-A. Bianchina). Terzo Emiro de Aighenta e quarto Eufrate. Per il fantino ozierese Alberto Bianchina una gratificante doppietta.

Nell’altra debuttanti anglo arabi a fondo inglese Premio Baddesalighes-Marieddu Masala, Efix (R. Moro-Accorrà-A. Deias) si presentava già in ottima forma assumendo subito il comando delle operazioni e mantenendolo per tutto il percorso nonostante gli attacchi di Eternit ed Entu de eranu che alla fine cedevano mentre per i posti d’onore emergevano Eroe de Bonorva, Ebaciami ed Ephistenes.

Nelle corse di contorno, Premio Ing. Benjamin Piercy, per purosangue di 4 anni ed oltre, si affermava Sa Filonzana (G. Ortu-A. Cottu-A. Fadda) come da pronostico, ma doveva impegnarsi a fondo per superare il fuggitivo Furibondo, a seguire Land of Giant e Sonniende. Il Premio Comitato S. Antonio Abate di Bolotana, riservato agli anglo arabi di quattro anni ed oltre, come da pronostico era dominato da Chopin (G. Moro proprietario e allenatore-F. Ezza) che controllava la corsa viaggiando in avanscoperta per tenere a bada un generoso Carmelino che finiva comunque al posto d’onore, davanti a Danubio de Mores e ad Artigiano.

A concludere il Premio Invidia Consorzio San Michele per purosangue di tre anni, dominato come da pronostico da Andromeda Star (A. Biddau-A. Cottu-M. Manca) che accumulava vantaggio che poi amministrava lasciando Killer Grey ad una lunghezza, davanti a Super Destiny e Matador. Prossima giornata di corse all’ippodromo di Chilivani sabato 22 aprile.

Diego Satta

In copertina: l’arrivo di Efix (Andrea Deias) nel Premio Baddesalighes-Mario Masala (foto D. Satta)

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.