• 21 Aprile 2024
  •  

Svincolo per Ozieri sulla Sassari-Olbia, Ignazio Manca (Lega): «Basta ritardi»

Svincolo Ozieri Sassari Olbia Ignazio Manca
Presentata dal consigliere regionale, insieme ai colleghi Ennas e Piras, un’Interrogazione per conoscere se sia stata trovata un’intesa per la realizzazione dell’opera tra Regione, Ministero delle Infrastrutture e Anas.

«Ritengo che la realizzazione di quest’opera, non più procrastinabile, meriti una particolare attenzione sia per rendere maggiormente funzionale la viabilità, che per venire incontro alle esigenze del territorio. Basta ritardi. Lo svincolo per Ozieri non può attendere».

Così il consigliere regionale della Lega Ignazio Manca che lo scorso 16 marzo ha presentato un’Interrogazione, firmata anche dai colleghi Michele Ennas e Andrea Piras, al presidente della regione Solinas e all’assessore ai lavori pubblici Saiu per essere informato «circa il ripristino del progetto iniziale dello svincolo per Ozieri sulla Statale 729 Sassari-Olbia», al quale ancora non è stata data soluzione.

Si tratta di una struttura viaria di primaria importanza per tutto il Logudoro, che consentirebbe l’accesso diretto, senza percorrere strade secondarie, alla Statale 132 e quindi verso la città di Ozieri, sede di ospedale e altri importanti uffici, l’alto Monte Acuto, il Goceano e il Nuorese.

Becugna copia

«L’intervento di realizzazione dell’asse viario principale della Statale Sassari-Olbia è stato suddiviso in 10 lotti, di cui 8 ultimati e aperti al traffico e 2 in fase di avanzata esecuzione», si spiega nel documento. «Tra quelli aperti al traffico è ricompreso il lotto 3» che prevedeva «nella sua originaria articolazione la realizzazione di 4 intersezioni a livelli sfalsati, tra cui quelli in corrispondenza degli innesti della Statale 132 (svincolo di Martis) e della Provinciale 2 (svincolo di Tula)».

«Tale impostazione progettuale – sottolinea Ignazio Manca – è stata modificata in seguito a specifica istanza del comune di Ozieri, che nel 2015 ha chiesto di assicurare l’accessibilità a un’area di servizio posta tra i due svincoli. Per soddisfare questa richiesta il soggetto attuatore, Anas SpA – continua il Consigliere –, ha modificato la configurazione del sistema dei due svincoli per favorire le manovre di ingresso e di uscita all’area di servizio. Rendendo in tal modo, peraltro, più gravosa l’uscita verso Ozieri (con una strada secondaria ndr) per i veicoli provenienti da Olbia».

Nel maggio 2020 «il Comune di Ozieri ha chiesto ad Anas il ripristino, come da progetto iniziale, della rampa di uscita nello svincolo per Martis. Richiesta ribadita anche con la nota n.11450 dell’11 maggio 2022».

Alla luce di ciò l’Assessorato regionale dei Lavori pubblici ha sollecitato il Ministero delle Infrastrutture e l’Anas per inserire l’opera tra gli interventi prioritari da realizzare. Nonostante la richiesta, ancora però non si hanno notizie in merito. Da qui l’interrogazione di Manca, Ennas e Piras, che vogliono capire se la Regione abbia trovato un accordo con l’ente attuatore e il Ministero.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

In copertina: l’attuale svincolo per Ozieri e il consigliere regionale Ignazio Manca

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.