• 6 Dicembre 2022
  •  

Tutto pronto per la 6^ Cronoscalata di Tandalò (Buddusò)

Budduso cronoscalta Budduso
Presentata a Olbia l’edizione 2022 in programma dal 18 al 20 novembre. Presenti all’Aeroporto Costa Smeralda tutte le autorità del territorio.

È stata presentata ieri, venerdì 11 novembre, all’Aeroporto Costa Smeralda di Olbia la 6^ edizione della Cronoscalata su terra di Tandalò, in programma da venerdì 18 a domenica 20 a Buddusò, valida anche come ultimo atto del Campionato Italiano Velocità su Terra 2022.

Nella città gallurese erano presenti Gigi Satta, presidente Tandalò MotorSport, in videoconferenza Rudy Briani, presidente DrivEvent Adventure, Mauro Furlanetto, direttore di gara, Giulio Pes, presidente ACI Sassari, Giovanni Antonio Satta vice presidente Consiglio Regionale Sardegna, Giuseppe Fasolino vice presidente della Giunta Regionale ed i sindaci di Buddusò, Padru, ed Alà dei Sardi ovvero Massimo Satta, Antonello Idini e Francesco Ledda. Durante la presentazione ha preso la parola anche Quirico Beccu, del gruppo organizzatore di Tandalò.

Presentazione Tandalo

La manifestazione si prepara ad affascinare nuovamente piloti, appassionati e curiosi. Non è una velocità in salita. Non è un rally. È Tandalò. Un appuntamento che trae spunti sia dalla specialità della montagna che dal rally, facendone un mix che in questi anni ha permesso alla Tandalò Motorsport ed a drivEvent Adventure di raccogliere soddisfazione e consensi.

La competizione, pur con le linee di una cronoscalata, funziona come un rally, abbraccia anche la velocità su terra ma senza scontri diretti. Gli equipaggi (dove la vettura lo permette) possono essere anche formati da pilota e navigatore. Il tracciato di gara sarà collegato al Villaggio sulla sommità da un trasferimento che crea un percorso ad anello: discesa non competitiva, salita a cronometro. Sono percorse 5 salite nell’arco di due giornate: vince il più veloce nella somma dei quattro migliori passaggi e quindi con la possibilità di scartare il peggiore. I concorrenti partiranno intervallati da un minuto uno dall’altro.

Tandalo Budduso

Venerdì 18 novembre verifiche sportive e tecniche a Buddusò. I concorrenti potranno poi effettuare le ricognizioni con vetture stradali, come in un rally, mentre nella tarda mattinata tutti gli equipaggi saranno presentati a Buddusò nel corso della cerimonia inaugurale.

Sabato 19 novembre le prove libere, o shakedown, e quindi le prime tre ascese che vengono definite PS1, PS2, PS3. Alla domenica, 20 novembre, l’evento proseguirà con PS4 e PS5 che concluderanno di fatto la gara. A seguire i migliori concorrenti della classifica di gara si sfideranno nel “Manscione finale”, salita secca e fuori classifica con l’elezione del Re di Tandalò.

Proseguirà come annunciato nei giorni scorsi la collaborazione con la Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica e con Rachele Somaschini con la realizzazione del Trofeo Correre per un Respiro che andrà al pilota più giovane.
Per tutti i concorrenti che verranno da fuori Sardegna, sono in essere delle particolari convenzioni con la Grimaldi Lines a tariffe agevolate sulle tratte da Livorno.
Novità di quest’anno anche la Carta prepagata personalizzata con il logo della Cronoscalata, ne saranno regalate 100 nel Villaggio di Tandalò.

I commenti

Gigi Satta, presidente Tandalò MotorSport: «Ringrazio tutte le persone che lavorano a questa gara ma soprattutto tutti i Comuni del territorio la cui sinergia è vitale per riuscire a realizzare numeri importanti per far crescere questo evento. Grazie alla Regione Sardegna abbiamo potuto fare investimenti sia per il marketing che per l’organizzazione. Vorrei inoltre sottolineare il progetto “Tandalò Green” con l’Aeroporto Olbia-Costa Smeralda: abbiamo calcolato, già dallo scorso anno le emissioni di CO2, abbiamo piantumato degli alberi autoctoni a parziale compensazione di questo sfruttamento ambientale e proseguiremo su questa strada».

Giulio Pes, presidente ACI Sassari: «Il nostro obiettivo è portare lo spettacolo del Motorsport ovunque. Il Monte Acuto è patria dei rally e del motorsport in generale. Tandalò è una manifestazione che può solamente crescere. Possiamo dire che in Sardegna il motorsport è in salute».

Giovanni Antonio Satta, vice presidente Consiglio Regione Sardegna: «Tandalò è una grande opportunità di crescita del territorio. Abbiamo sempre cercato di stare al fianco di chi ci mette la faccia e le proprie forze e organizza con passione. Porto anche il plauso dell’Assessore al Turismo Gianni Chessa. Il binomio sport-turismo funziona».

Massimo Satta, sindaco di Buddusò : «Tandalò è una vetrina importantissima per Buddusò e per i paesi limitrofi. Faccio i miei complimenti agli organizzatori anche per la grande attenzione verso l’ambiente».

Francesco Ledda,sSindaco di Alà dei Sardi : «Una manifestazione sempre più importante. Gli sterrati del Monte Acuto piacciono tanto e rappresentano uno scenario unico al mondo. La gara deve essere motivo di orgoglio per tutto il territorio».

Antonello Idini, sindaco di Padru «Il presidente della Tandalò Motorsport Gigi Satta ha voluto fortemente la nostra presenza. Ci fa piacere essere sempre più coinvolti in questa bella manifestazione motoristica».

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Webp.net gifmaker 1