• 2 Marzo 2024
  •  

Ultimo saluto di Bono a Sergio Vannini, il fabbro morto in un incidente sul lavoro

Funerale Segio Vannini Bono
Il funerale dell’artigiano è stato celebrato dal vescovo di Ozieri mons. Melis che ha avuto modo di conoscerlo durante un viaggio in Terra Santa.

BONO | 3 febbraio 2024. Una chiesa di San Michele Arcangelo gremita ha rivolto l’ultimo saluto a Sergio Vannini, il fabbro 62enne di Bono deceduto lunedì scorso in un tragico incidente sul lavoro a Buddusò (leggi). Le esequie sono state celebrate alle 15 dopo che la salma era stata restituita alla famiglia, dopo l’autopsia (leggi), ieri intorno alle 17 ed era stata accolta in casa dove già da giorni tantissime persone si erano recate per dare l’estremo saluto a Sergio e accostarsi con affetto al dolore dei familiari. A rendere omaggio a Vannini anche un picchetto dei Carabinieri, perché Sergio era stato militare volontario nell’Arma, e infatti alla cerimonia ha presenziato il comandante della Compagnia di Bono capitano Davide Masina, mentre tra le autorità era presente anche il sindaco di Bono Michele Solinas, che nei giorni scorsi aveva espresso parole di affetto nei confronti dello stimato defunto.

A presiedere la Messa, concelebrata dal parroco don Mario Curzu, è stato il vescovo della diocesi di Ozieri monsignor Corrado Melis, che aveva avuto modo di conoscere Sergio e la moglie Maria nel corso di un viaggio fatto insieme in Terra Santa. Affettuose e contrite sono state le parole del vescovo nell’omelia, nella quale ha messo in risalto il grande dolore provocato dalla scomparsa di Sergio con le parole «si lavora per vivere e non per morire. Di «immensa tristezza» davanti a una «morte incomprensibile e ingiusta» ha parlato inoltre mons. Melis, che ha sottolineato come «tante e difficili sono le domande che si pone il nostro cuore», ha però voluto anche aggiungere che, davanti a vicende come queste, che straziano il cuore, non bisogna chiedere a Dio risposte (a domande che risposte non ne hanno) ma chiedere solo consolazione a un dolore improvviso, straziante e inspiegabile. 

A.C.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.