• 30 Gennaio 2023
  •  

Un anno di attività della Polizia Locale di Sassari, presentato il report

Polizia Stradale Sassari
Per il secondo anno consecutivo la pianta organica del Comando cresce (134 unità a fronte delle 129 del 2021) e ringiovanisce (i nuovi agenti hanno un’età media di 30 anni).

SASSARI. Illustrato questa mattina il report di un anno di attività della Polizia Locale di Sassari. La conferenza stampa si è tenuta nella sala Langiu di via Carlo Felice, presenti il sindaco Nanni Campus e il comandante Gianni Serra.

L’attività più importante, articolata e complessa del 2022 è stata realizzata su delega dell’Autorità Giudiziaria nel campo Rom di etnia Khorakhanè al termine della quale sono state tratte in arresto 12 persone per gravi reati ambientali. Inoltre, è stato sequestrato l’intero campo e si è data esecuzione a diverse misure cautelari personali. Gli agenti hanno compiuto intercettazioni ambientali per due mesi. Questo ha permesso di documentare trasporto illecito di rifiuti, deposito incontrollato degli stessi nel campo, vendita di quelli da cui si poteva ricavare profitto, abbandono di rifiuti anche da chi non abitava nell’area e abbrucciamento degli enormi cumuli di immondizia.

Ampio spazio è stato dedicato all’analisi dei dati dell’infortunistica stradale e all’illustrazione dei risultati delle cinque campagne di sicurezza stradale realizzate nel 2022, tra cui la campagna di comunicazione Smartphone Zombie, rivolta ai pedoni che attraversano la strada guardando il cellulare e quindi creando pericolo per sé e per gli altri. Sono state oltre cinquanta le sanzioni contestate per questa condotta illecita.

Grazia Niedda 1

Nel 2022 si è registrato un aumento significativo di incidenti stradali: 1249 i sinistri rilevati dalla Polizia Locale (1015 nel 2021, 1008 nel 2019, ultimo anno prima delle chiusure per il contrasto alla pandemia). Si tratta del dato più drammatico di sempre. Un triste record assoluto. La fotografia fatta dal report racconta anche le ore in cui avviene il maggior numero di incidenti, l’età media delle persone coinvolte, e le strade più pericolose, le cause scatenanti gli incidenti. Si tratta di dati utili per programmare sia campagne di sicurezza sia di sensibilizzazione più incisive e mirate.

Tra le oltre 37mila sanzioni emesse nel 2022, la maggior parte sono proprio legate a condotte che causano incidenti stradali (su tutte l’uso dei telefonini), ma anche al mancato uso delle cinture di sicurezza. Gravissimo il dato per quanto riguarda la guida in stato di alterazione psico-fisica: 75 persone denunciate. Il dato confortante è relativo agli incidenti drammatici che nel nostro territorio si sono dimezzati: erano 10 nel 2021 e sono stati 5 nel 2022.

In 49 slide dense di numeri e informazioni dettagliate, il report descrive inoltre un’attività del Comando caratterizzata nel 2022 da un ulteriore rafforzamento delle operazioni di polizia giudiziaria legato soprattutto a un maggior impegno a garantire la sicurezza. In particolare si registra un aumento delle comunicazioni di reato per delitti predatori e spaccio di sostanze stupefacenti.

Il nucleo investigativo in borghese ha eseguito 36 attività tra arresti e misure cautelari (raddoppiate rispetto all’anno scorso); 101 persone, tra minorenni e maggiorenni, sono state denunciate per reati di natura predatoria o spaccio, altre 408 per reati imputabili a violazioni ambientali, edilizie, del codice della strada. Sono stati denunciati sei esercenti per vendita/somministrazione di alcolici ad infraquattordicenni, sono state elevate nove sanzioni per vendita di alcolici a minorenni.

Per quanto riguarda proprio la lotta allo spaccio sono stati sequestrati oltre 5 chili di sostanza stupefacente. Sono stati segnalati 19 consumatori, sono stati effettuati 35 sequestri e 49 perquisizioni locali. Su richiesta dei dirigenti scolastici, l’unità cinofila ha effettuato numerosi controlli negli istituti durante le ore di lezione; questa attività ha, comunque, assunto valore marginale rispetto a quella di sensibilizzazione promossa nelle scuole dal Comando di Polizia Locale sul consumo di sostanze stupefacenti.

Il comandante Gianni Serra ha voluto ricordare anche le attività innovative legate alla prevenzione. In particolare ha parlato dei progetti realizzati nel 2022 e dei contributi ottenuti dal ministero dell’Interno e da altre istituzioni per la qualità delle proposte progettuali presentate; sono stati illustrati i risultati del progetto “città sicura” finanziato dal Viminale, delle attività messe in campo col progetto “sicurezza urbana” e dell’impegno sul campo della prevenzione e della repressione delle truffe.

Un altro capitolo importante nel 2022 è stato quello della polizia ecologica, che ha avuto un aumento esponenziale del lavoro. L’attenzione dell’Amministrazione comunale per la tutela dell’ambiente si vede nel potenziamento delle attività di controllo, con ben 4970 sopralluoghi eseguiti. Sono aumentate le sanzioni per illeciti ambientali, si è rafforzata l’attività di vigilanza.

Nel 2022, è ripartita a pieno regime la mappatura del centro storico. Sono stati controllati oltre 1.000 immobili per verificare che i contratti di affitto fossero regolari, che gli appartamenti fossero agibili e abitabili e che i residenti avessero i documenti in regola.

Un altro impegno costante è stato dedicato alle azioni di sensibilizzazione sui temi della legalità; nelle scuole, nelle piazze, nelle sedi di enti e associazioni gli agenti hanno sviluppato e dibattuto i il tema delle droghe, della violenza di genere, delle truffe agli anziani.

Infine, ma non ultima per importanza, la solidarietà promossa dalla Polizia Locale quotidianamente, con donazioni di beni di prima necessità e di giochi per i più piccoli, ma anche con iniziative pubbliche a cui si è dato risalto.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

nuvustudio