• 23 Febbraio 2024
  •  

I consigli dei Carabinieri di Alghero agli anziani per difendersi dalle truffe

Truffe anziani Alghero

Nel corso del fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Alghero hanno incontrato gli anziani della città catalana e di Villanova Monteleone per affrontare in maniera concreta il famigerato tema delle truffe. Decine e decine di persone interessate all’argomento hanno affollato i banchi delle parrocchie di San Leonardo e San Giuseppe. I Militari durante il seguitissimo convegno hanno analizzato le mille facce di un fenomeno che sebbene conosciuto continua a mietere numerose vittime.

«Diffidate dagli acquisti molto convenienti e dai guadagni facili – hanno chiosato i Carabinieri rivolgendosi alla folta platea –. Quello che avete ottenuto è stato frutto dei vostri sacrifici, pertanto allontanatevi da chi, senza dare garanzie e con approccio molto superficiale, offre prodotti o beni ad un prezzo troppo conveniente».

«Il truffatore – hanno continuato gli uomini dell’Arma – è una persona subdola che colpisce senza scrupoli e molto spesso facendo leva su alcuni aspetti che caratterizzano la vita delle categorie più fragili come la solitudine, la ridotta capacità motoria, nonché la scarsa conoscenza degli apparati informatici e delle loro modalità di utilizzo».

nuvustudio

Agli anziani è stato raccomandato di chiudere la porta della propria abitazione a chiave e di non aprire mai agli sconosciuti, soprattutto se si è da soli. E in caso di necessità, presunta o reale, chiamare immediatamente il numero di emergenza 112.

Nel corso dell’incontro pubblico, sono state ribadite alcune precauzioni da mettere in atto per prevenire una truffa: non rilasciare codici identificativi di carte di credito o bancomat; mai rilasciare al cellulare informazioni relative ai propri dati personali; durante i prelievi agli sportelli automatici degli istituti di credito assicurarsi che non siano presenti persone alle vostre spalle e coprire con la mano la tastiera; non indicare mai i luoghi in cui conservate gli effetti personali; non accettare corrispondenza indesiderata, assicurarsi sempre che il mittente sia da voi conosciuto e che abbia davvero avuto il pensiero di recapitarvi un plico.

L’impegno dei Carabinieri nell’ambito della campagna informativa promossa dal Comando Provinciale di Sassari proseguirà nei prossimi giorni sempre con lo scopo di analizzare il fenomeno e di aiutare i cittadini.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Pubblicità Logudorolive 2

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.