• 24 Aprile 2024
  •  

Crisi comunale, Ozieri Civica richiama alla responsabilità la maggioranza

Crisi Comune di Ozieri
«Nell’interesse della città abbiamo chiesto tempi brevi per la risoluzione della crisi, il cui protrarsi non gioverebbe alla comunità».

OZIERI | 26 marzo 2024. Dopo le dimissioni di Barbara Polo da vicesindaca e assessora al Bilancio e Programmazione del Comune di Ozieri, e l’annuncio della formazione di un gruppo consiliare di Fratelli d’Italia (leggi), potrebbe aprirsi una crisi nella maggioranza comunale. Se al momento il sindaco Marco Peralta non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali, al netto di quanto detto in Consiglio (un ringraziamento per il lavoro svolto e la rassicurazione che non ci sarà alcuno stop alle attività dell’amministrazione), si è invece fatto sentire oggi il gruppo di minoranza Ozieri Civica per voce del capogruppo Marco Murgia

«La maggioranza si sfalda – dice Ozieri Civica – dopo appena 18 mesi di amministrazione. Dopo aver gestito all’insegna del contrasto e della divisione tutte le questioni più importanti di questo avvio di consiliatura (seguono esempi come vicenda Barracelli, chiusura della piscina, tavolini e dehor, carri di Carnevale, Asilo Nido, aumento delle mense scolastiche, ndr.), il sindaco non riesce a mantenere neanche gli equilibri all’interno del gruppo consiliare che si scompone in almeno due tronconi».

Centro Alma 26 marzo ezgif.com optimize

«Almeno due tronconi», dice l’opposizione, perché in effetti non è chiaro se ci si dovranno aspettare altre scissioni. Ciò perché, anche se non si ammette ufficialmente, si sa bene quale sia la causa della crisi in maggioranza: gli attriti nati per le candidature alle elezioni regionali, che a Ozieri non hanno visto nessun eletto ma che hanno invece registrato scontri interni per la presenza nelle liste di espressioni della maggioranza consiliare divenute da alleate a “rivali”, pur essendo nello stesso schieramento di centrodestra a sostegno di Truzzu.

Frizioni che poi sono emerse nell’ultimo Consiglio comunale, nel quale Barbara Polo ha annunciato le dimissioni andando platealmente a raggiungere i banchi del Consiglio.«Una débâcle su tutti i fronti per il primo cittadino – attacca Ozieri Civica – che sin dal primo momento ha improntato il suo mandato al dirigismo anziché alla collegialità preferendo comandare invece di amministrare». 

«Per questi motivi – aggiunge l’opposizione, anche palesando il timore per il bene della città – assistiamo con preoccupazione agli ultimi eventi e auspichiamo che il conflitto attualmente in seno alla maggioranza non pregiudichi irrimediabilmente l’azione amministrativa alla vigilia di importanti appuntamenti di programmazione e sviluppo per il territorio e lasci la nostra comunità in balìa dei tanti problemi che la affliggono». 

La diatriba interna deve essere risolta in fretta, soprattutto riempiendo la casella dello scranno vacante di vicesindaco e assessore al Bilancio e alla Programmazione. Lo chiede la minoranza, ma se lo augura la città, e se lo augura anche il territorio. «Nell’interesse della città abbiamo chiesto tempi brevi per la risoluzione della crisi, il cui protrarsi non gioverebbe alla comunità. Il governo della città di Ozieri è una priorità assoluta che non può essere sacrificata sul tavolo del contrasto e della divisione fra i vari gruppi che rappresentano in Consiglio la maggioranza che ha vinto le elezioni», è la conclusione.

A.C.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.