• 3 Ottobre 2023
  •  

Due uomini aggrediscono a Elini il Comandante dei Carabinieri di Lanusei, arrestati

Carabinieri pattuglia
Entrambi dovranno rispondere di violenza privata pluriaggravata, lesione pluriaggravata e danneggiamento.

LANUSEI. Attimi di follia a Elini, in Ogliastra, dove due uomini hanno inseguito e tentato di investire e poi aggredito il comandante della Compagnia Carabinieri di Lanusei, Giuseppe de Lisa.

Il fatto si è verificato nella tarda serata di ieri. Il Capitano, libero dal servizio – secondo quanto ricostruito dai Militari –, mentre era di passaggio in una via del paese a bordo del proprio scooter, nelle adiacenze di un noto ed affollato esercizio commerciale ha pacificamente ottenuto da alcuni avventori, dopo essersi qualificato, lo spostamento dei rispettivi veicoli che compromettevano la circolazione in curva.

Due uomini, S.A. di 39 anni e U.S. di 22, presenti sul posto, ma non direttamente interessati, a mero fine dimostrativo e di spavalderia agli occhi delle numerose persone presenti, dopo che l’Ufficiale si è allontanato, lo hanno raggiunto a bordo di una vettura. Approfittando del favore del buio, a fari spenti, lo hanno speronato e successivamente strattonato. Caduto a terra, lo hanno poi colpito ripetutamente con calci e pugni, danneggiando anche lo scooter.

nuvustudio

La pronta reazione del Capitano però ha fatto desistere i due, che si sono dileguati a bordo della loro auto. Nel frattempo, attivate subito le ricerche del veicolo, il Comandante si è recato all’ospedale civile Nostra Signora della Mercede di Lanusei, dove è stato medicato, con prognosi di 10 giorni di riposo e cure. Rientrato subito dopo in servizio, l’Ufficiale ha coordinato le ricerche, e grazie all’acquisizione e visione delle immagini di videosorveglianza, delle banche dati e dei social network, si è arrivati all’identificazione dei responsabili, trovando riscontri sul veicolo nonché sugli indumenti, sottoposti a sequestro.

I due uomini, sono stati quindi arrestati dai militari della Stazione Carabinieri di Ilbono, del Nucleo Operativo e Radiomobile e dell’Aliquota Operativa, coadiuvati da tutto il personale della Compagnia di Lanusei. Entrambi sono accusati di violenza privata pluriaggravata, lesione pluriaggravata e danneggiamento.

L’Autorità Giudiziaria valutando la gravità dei fatti ha disposto gli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida fissata per lunedì 19 giugno.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.