• 7 Febbraio 2023
  •  

Tortolì, denunciati 4 giovani sorpresi in auto con 33 candelotti artigianali

Carabinieri Tortolì
Gli ordigni erano confezionati con tubi in PVC, filo di ferro e legno.

TORTOLÌ. Al fine di garantire una festività più serena e meno movimentata, nella notte del 25 dicembre i Carabinieri della Compagnia di Lanusei hanno organizzato un’importante presenza sul territorio, durante la quale sono state impegnate 5 pattuglie e 15 uomini. I militari hanno verificato e perquisito luoghi sospetti o comunque sensibili e identificato e controllato più di 100 persone.

Quasi all’alba, il personale della Stazione dei Carabinieri di Tortolì ha fermato un gruppo di ragazzi a bordo di due auto, trovando 33 candelotti in uno dei veicoli. Sottoposti ad accertamenti e a una radiografia – eseguita dall’artificiere del Nucleo investigativo di Nuoro – i “botti” sono stati classificati come ordigni artigianali prodotti non professionalmente. Inoltre, gli stessi non erano stati confezionati con carta quindi con lo scopo di creare solamente un forte rumore, ma imballati con tubi di PVC con all’interno della polvere pirica, legno tenero usato come tappo e del filo di ferro modellabile per comprimere il tutto.

Una volta esplosi avrebbero potuto generare certamente un fragoroso scoppio, ma essere anche molto pericolosi per il propagarsi di pericolose schegge (plastica, ferro e legno), anche letali.

Scongiurato il peggio, ora il materiale requisito sarà analizzato per la classificazione nella scala degli ordigni, dopodiché saranno fatti ulteriori accertamenti sulla sostanza e sulla presenza di eventuali impronte e DNA sul materiale. I quattro i giovani, tutti ogliastrini, sono stati denunciati. Posti sotto sequestro anche i loro telefonini allo scopo di ricostruire l’origine produttiva di tali manufatti.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Farina 1