• 12 Luglio 2024
  •  

Frode comunitaria per 110mila euro, indagato imprenditore agricolo del Nuorese

Guardia di Finanza cappello
L’illecito è stato scoperto dai Finanzieri del Comando Provinciale di Cagliari.

CAGLIARI | 3 febbraio 2024. Avrebbe beneficiato illecitamente di 110mila euro di contributi comunitari, concessi per il sostegno diretto agli agricoltori. Nei giorni scorsi, i Finanzieri del Comando Provinciale di Cagliari – al termine di una inchiesta coordinata dalla Procura Europea –, hanno notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di un imprenditore residente nel Nuorese, per il reato di indebita percezione di erogazioni pubbliche.

Gli specialisti del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria hanno rilevato che tra il 2017 ed il 2021 la società agricola, con sede nella Provincia di Nuoro, ha incassato i contributi nonostante l’amministratore pro tempore risultasse destinatario di una misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno per due anni. Posizione quest’ultima che non consente di ricevere aiuti pubblici per effetto della normativa antimafia.

Oltre alle contestazioni penali, l’impresa agricola ed il suo amministratore pro tempore sono stati segnalati dalle Fiamme Gialle alla locale Procura Regionale della Corte dei Conti per danno erariale e sanzionati amministrativamente per un importo pari all’illecito beneficio. Infine, è stata informata l’ARGEA – organismo regionale gestore, pagatore e di controllo in materia di finanziamento della politica agricola comunitaria – per il recupero degli aiuti indebitamente percepiti.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.