• 25 Giugno 2024
  •  

“Il bisogno di salute tra diritti e sostenibilità”, convegno dell’Asl di Sassari a Borutta

San Pietro di Sorres
Venerdì 21 aprile nella sala conferenze del Convento di San Pietro di Sorres saranno presenti anche gli assessori regionali Carlo Doria (Sanità) e Anita Pili (Industria).

Sassari. “Il bisogno di salute tra diritti e sostenibilità: l’impatto dei determinanti socioeconomici sulla salute”. Questo il titolo del convegno organizzato dall’Asl di Sassari in programma venerdì 21 aprile (inizio ore 9) a Borutta, nella sala conferenze del Convento di San Pietro di Sorres. All’incontro, fortemente voluto dalla Direzione Generale dell’azienda sassarese, parteciperanno il dg dell’Asl di Sassari, Flavio Sensi, l’assessore regionale alla Sanità, Carlo Doria, dell’Industria, Anita Pili, il rettore dell’università degli studi di Sassari, Gavino Mariotti, Sindaci e rappresentanti del territorio e del terzo settore.

Convegno Asl Sassari Borutta

«I Determinanti della salute – spiega l’Asl di Sassari – sono quei fattori che influenzano e determinano la salute e il benessere degli Individui, della Comunità e della Popolazione. I comportamenti personali e gli stili di vita, i fattori sociali vantaggiosi o svantaggiosi, le condizioni di vita e di lavoro, l’accesso ai servizi sanitari, le condizioni generali socio-economiche, culturali e ambientali: in un ottica di programmazione sanitaria, l’analisi di questi fattori diventa fondamentale per individuare il bisogno di salute delle persone e programmare servizi sostenibili e accessibili, finalizzati a perseguire principi di universalità, uguaglianza ed equità, previsti sin dalla legge n. 833/78, fino alle recenti novità normative declinate a livello nazionale, regionale e locale (come l’Atto Aziendale della Asl di Sassari)».

Webp.net gifmaker 1

«Le condizioni ambientali, socio-familiari economiche e culturali intervengono non solo nell’evolversi del bisogno di salute ma anche nella gestione dei percorsi di cura, nel potenziamento e nella riorganizzazione della rete territoriale, nella presa in carico delle fragilità. Diventa quindi indispensabile il passaggio da un sistema progettato intorno alla malattia e alle istituzioni ospedaliere, verso un sistema sanitario e sociosanitario di prossimità, progettato per la promozione della salute dei cittadini e con i cittadini», spiega Annarosa Negri, direttore dei Servizi socio sanitari della Asl di Sassari e organizzatrice della giornata di studio.

«In seguito all’adozione dell’atto Aziendale, abbiamo voluto organizzare un momento di confronto che intende focalizzare l’attenzione su alcune “best practice” che consentano di utilizzare al meglio le risorse che Regione e Stato investono nel settore Sanità – conclude Negri – in un’ottica di integrazione dei servizi sanitari con i servizi sociosanitari e della necessaria integrazione tra i diversi attori sociali, quali le Asl, gli enti locali e i Plus, il  terzo settore e i privati cittadini».

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.