• 12 Luglio 2024
  •  

Il sindaco di Ozieri Peralta: sul Centro intermodale «atteggiamento anti ozierese della minoranza»

Chilivani centro intermodale Marco Peralta
Il primo cittadino interviene con una nota stampa per attaccare l’opposizione, astenutasi in Consiglio sulla decisione del Comune di rinunciare all’acquisizione del Centro. Complesso che ora, dopo il passaggio a Forestas, ospiterà le nuove sedi dell’Autoparco e del Vivaio della stessa Agenzia.

OZIERI. «Si tratta di un grande successo per Ozieri e per tutto il territorio, che vedrà realizzata un’importante struttura di presidio e di pronto intervento per tutto il Nord Sardegna». Il sindaco di Ozieri, Marco Peralta, interviene con una nota stampa per rimarcare il rilevante risultato raggiunto dalla città con il progetto da 5 milioni di euro che prevede il trasferimento dell’Autoparco e del Vivaio di Forestas nel Centro intermodale di Chilivani. Complesso, concesso in comodato gratuito della Regione all’Agenzia Forestas grazie a una delibera approvata dalla Giunta Solinas. Passaggio di “consegne” reso noto nei giorni scorsi dal capo di Gabinetto dell’Assessorato all’Ambiente, Emanuele Beccu (leggi la notizia).

Tutto bene, dunque, ma non per il primo cittadino di Ozieri che approfitta di questo successo per togliersi qualche sassolino dalle scarpe e criticare duramente la minoranza consiliare.

Essebi agostio 2023

«L’Amministrazione comunale, grazie alle continue interlocuzioni con Forestas e l’Assessorato regionale all’Ambiente, a suo tempo – premette Peralta – aveva fatto la sua parte, approvando lo scorso giugno in Consiglio comunale la delibera per la rinuncia all’acquisizione, a prezzo simbolico, della struttura dalla Regione, proprio per destinarla a tale intervento. Un’inversione di direzione integrale rispetto all’Amministrazione Murgia – evidenzia il Sindaco –, che l’ha utilizzata per deposito di fieno e che, evidentemente, non aveva ben chiare le idee sulla sua destinazione».

Detto questo, il Sindaco va subito al nocciolo del suo intervento, attaccando la minoranza. Rea – secondo il suo parere – di aver assunto un «atteggiamento anti ozierese», in quanto, «anziché appoggiare tale decisione così vantaggiosa, ha preferito astenersi, giustificando tale scelta con vaghi e futili motivi».

«Sarebbe stato importante approvare la delibera all’unanimità per dimostrare alla comunità intera che le decisioni a vantaggio di Ozieri e del territorio non hanno colore politico. Purtroppo ciò non è avvenuto e – conclude Peralta – non siamo fiduciosi in futuro di poter sperare in un cambio di rotta da parte della minoranza».

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.