• 9 Dicembre 2021
  •  

L’importanza del follow up nei trapiantati, convegno a Sassari

L’evento è organizzato dall’associazione Prometeo e patrocinato dall’Aou.

“La donazione degli organi e il follow up dei trapiantati del Nord Sardegna” saranno i temi del convegno in programma sabato 13 novembre, alle 9,30, all’hotel Grazia Deledda di Sassari. Una mattinata intera dedicata al delicato tema delle donazioni e dei trapianti nell’Isola e, in particolare, nel Nord Sardegna. All’incontro saranno presenti anche il presidente del centro nazionale trapianti e il coordinatore del centro regionale.

L’Aou di Sassari, con 37 segnalazioni di potenziali donatori nei primi nove mesi del 2021, ha dimostrato di essere una risorsa importante per l’Isola e per il resto d’Italia nell’ambito delle donazioni di organi. Di queste 37 segnalazioni ben 20 sono stati i donatori effettivi e 10 le opposizioni. A essere donati, in prevalenza, reni e fegato, seguiti da cuorepolmoni e cornee. Il trapianto rappresenta una terapia efficace per quei pazienti che hanno grandi insufficienze d’organo e non possono essere curati con altri trattamenti medici. Per loro rappresenta una vera e propria occasione di “rinascita”.

I temi centrali del convegno saranno affrontati dagli specialisti dell’Aou di Sassari, la dottoressa Paola Murgia, coordinatrice locale per le donazioni e i trapianti, l’epatologo Giuliano Alagna, quindi il direttore della Cardiologia Gavino Casu, la direttrice della Nefrologia Dialisi e trapianti Maria Cossu.

Ottica Muscas

Sarà invece Lorenzo D’Antonio, coordinatore del centro regionale trapianti della Sardegna, a parlare della donazione e del ruolo del Centro regionale trapianti. Il direttore del Centro nazionale trapianti di Roma, Massimo Cardillo, illustrerà “Le nuove frontiere della donazione”.

A chiudere gli interventi sarà Marco Borgogno, presidente di Aitf nazionale (Associazione italiana trapiantati di fegato) che parlerà del ruolo dell’associazione a sostegno dei trapiantati e trapiantandi.

Per accompagnare virtualmente gli interessati al convegno organizzato da Prometeo e patrocinato dall’Aou di Sassari, l’Azienda di viale San Pietro a partire da oggi, e sino a sabato, rilascerà sulle proprie piattaforme social sei video di sensibilizzazione alla donazione degli organi. I video vedranno i professionisti dell’Aou di Sassari rispondere a una serie di domande sull’importanza della donazione degli organi e del follow up dei pazienti trapiantati. I protagonisti saranno la dottoressa Paola Murgia, coordinatrice locale per le donazioni e i trapianti, l’epatologo Giuliano Alagna, quindi il direttore della Cardiologia Gavino Casu, la direttrice della Nefrologia Dialisi e trapianti Maria Cossu.

I video raccolgono anche due testimonianze. La prima quella dell’infermiere Walter Murineddu che, dopo circa 30 anni vissuti da nefropatico, proprio quest’anno è tornato a nuova vita con un trapianto di rene. La seconda testimonianza è quella del rappresentante locale dell’associazione Prometeo, Marco Di Battista, da otto anni trapiantato di fegato che illustrerà anche il ruolo del sodalizio di cui è coordinatore in provincia.

Il primo video è già disponibile in visione da oggi (lunedì) sui canali Twitter e Instagram. Protagonista è la dottoressa Paola Murgia che risponde alle domande perché donare i propri organi, quando avviene la donazione di organi, fino a che età si possono donare organi e tessuti, come si manifesta la volontà di donazione. Domani (martedì), invece, sarà disponibile la testimonianza dell’infermiere.

Per la partecipazione è necessario il green pass e la prenotazione alla segreteria organizzativa: 392 9557700 – 392 9099472 – 392 9391343.