• 21 Aprile 2024
  •  

Incidenti domestici in età pediatrica, parte da Ittiri il progetto di prevenzione dell’Asl di Sassari

Famiglia casa
L’iniziativa è rivolta alle famiglie con figli dai 0 ai 14 anni. Coinvolti al momento i comuni sede dei Consultori familiari.

L’Asl di Sassari lancia l’iniziativa “Casa dolce casa” per la Prevenzione degli incidenti domestici in età pediatrica nel Nord Ovest della Sardegna. Il progetto, che rientra nel programma di Prevenzione e Promozione della salute a livello regionale e nazionale, coinvolge il Dipartimento materno infantile e della Famiglia e i Consultori Familiari. Questi ultimi avranno il compito di informare le famiglie con figli dai 0 ai 14 anni sui rischi nascosti che si insinuano nelle abitazioni e nella quotidianità della vita di tutti i giorni, così da evitarli e gestirli al meglio.

Avvelenamento, traumi e schiacciamento, folgorazioni, ustioni, ingestione di corpo estraneo, soffocamento, morso di animale: questi i temi principali che verranno trattati nei corsi tenuti dal personale della Asl di Sassari e che, al momento, interesseranno i comuni sede dei Consultori familiari.

Il primo incontro si svolgerà martedì 14 novembre, dalle 15.30 alle 17.30, a Ittiri, nel Teatro comunale. Poi a Porto Torres il 14 dicembre, Sassari il 18 gennaio, Ozieri il 18 marzo, Sorso il 18 aprile, Thiesi il 16 maggio, Bono il 13 giugno, Castelsardo il 14 novembre, e infine Alghero, Ploaghe, Sorso e Perfugas.

Controllo visivo

Roberto Pietri, direttore della Sc Consultori per la salute delle Famiglie, sottolinea: «Gli incidenti rappresentano la prima causa di morte nei bambini di età inferiore a 14 anni e in Italia, secondo i dati Istat, ogni anno sono circa 68.000 gli incidenti domestici che coinvolgono bambini».

La dottoressa Maria Grazia Leoni, referente del progetto, aggiunge: «Programmi educativi rivolti ai genitori sono utili per ridurre la frequenza degli incidenti domestici nei bambini e per migliorare la sicurezza in casa. Secondo gli esperti il 60% degli incidenti domestici in età evolutiva potrebbe essere evitato tramite adeguate misure preventive e precauzionali».

«Per tutti noi la casa è il posto più sicuro, questo porta ad abbassare la guardia: con i nostri professionisti vorremmo dare gli strumenti alle famiglie per aumentare la consapevolezza del rischio e le informazioni per prevenire gli incidenti domestici nell’ottica di uno sviluppo di maggiori competenze genitoriali in tema di sicurezza domestica», conclude il direttore generale della Asl n. 1, Flavio Sensi.

Al termine del corso, le famiglie saranno più consapevoli dei pericoli domestici e avranno gli strumenti necessari per prevenirli, oltre ai contatti dei centri di riferimento per eventuali emergenze.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.