• 30 Settembre 2022
  •  

Ippodromo di Chilivani: folla di appassionati per il 96° Derby Sardo, la Listed per i puro sangue arabi e il Gran Premio Regione Sarda

Diglielo Tu Ippodromo chilivani

Diglielo tu” con Michele Colombi vince il 96° Derby Sardo.


Un folto pubblico, calcolato in circa 2000 persone, è convenuto ieri (sabato 17 settembre) all’ippodromo di Chilivani nella prima giornata “clou” della stagione ippica estivo-autunnale per assistere ad un “menù ippico” di prim’ordine, interessante dal punto di vista tecnico-spettacolare, divertente ed esaltante. A fare gli onori di casa, insieme al direttore Nicola Fois, la nuova Amministrazione comunale con in testa il sindaco Marco Peralta, Assessori e Consiglieri.

Spettacolare e sorprendente lo svolgimento del 96° Derby Sardo che ha visto la sconfitta della favorita Panorama da Clodia ad opera di un perfetto “outsider” che ha sfoderato una prestazione eccezionalmente esaltante. La corsa è stata animata da Dira alla sgabbiata e poi da una sempre generosa Dorinda che ha fatto andatura sino all’ultimo curvone quando Panorama ha forzato i tempi per prendere posizione per lo scatto finale, cosa che le ha permesso di lanciare per prima lo sprint. Ma lungo tutto il curvone Diglielo tu (G. Diana-S. Cargiaghe-M. Colombi) è risalito con incessante progressione, girando all’esterno e procedendo come un missile a centro pista, puntando la leader per agguantarla a pochi metri dal palo e batterla di una scarsa lunghezza. Una imprevedibile sorpresa da 38/1 questa dell’allievo di Antonello Diana, classico allevatore di Stintino che vince il Derby dopo trent’anni dal successo di Quinc Sem nel Gran Premio sardo 1992. Soddisfazione anche per il fantino romano Michele Colombi, ormai un habitué di Chilivani, che si è dichiarato molto felice di cogliere questo prestigioso alloro.

AYMAN Lello Fadda
Ayman (montato da Lello Fadda) vincitore della Listed Sheikh Zayed Bin Sultan Al Nahyan

Interessante e combattuta anche la Listed Sheikh Zayed bin Sultan al Nahyan Cup per i puro sangue arabi di 4 anni ed oltre, 2400 metri, animata per lungo tratto da Ammeris, seguito da Bellagioia e Amour, mentre l’ospite straniero Ayman rimaneva all’attesa. Alla piegata Amour prendeva posizione ma anche Ayman si avvicinava al battistrada, girando all’esterno. Tre cavalli si sfidavano quindi allo sprint: Bellagioia, Amour e Ayman che a centro pista lottava con Amour riuscendo infine a batterlo di una incollatura. Il vincitore, allevato in Francia ha dimostrato la sua superiorità regalando una meritata soddisfazione alla sua proprietaria ed allenatrice Maria Hagman-Eriksson che è arrivata a Chilivani addirittura dalla Svezia, dopo un lunghissimo e faticosissimo viaggio. Lello Fadda ha fornito una monta precisa ed attenta, esperta ed efficace con la quale ha confermato la notevole classe di questo soggetto grigio dallo scultoreo modello.

nuvustudio

Altra corsa che ha divertito e appassionato il numeroso pubblico è stata la Wathba Stallion Summer Cup per i purosangue arabi di tre anni, vissuta sul duello fra i favoriti Divino, che ha condotto a lungo al comando, e Delirio (Carla Sini-L. Godani-M. Arras) che, dopo averlo tenuto d’occhio per tutto il percorso, dopo una strenua lotta fin sul palo, ne ha avuto ragione per ¾ di  lunghezza. A seguire Dany e Dea di Gallura.

Interessante anche il Premio Anacaad – Memorial Gen. Giovanni Baroncelli, per anglo arabi a fondo inglese nel quale Dulliriana Lady (S. Canu-F. Brocca-M. Arras) ha confermato la sua predisposizione alla distanza, dopo aver lasciato sfogare una generosa Desiderata, prendendo posizione e involandosi senza opposizione per lasciare a oltre tre lunghezze Dispettoso, Desiderata e Discolo.

La giornata si è conclusa con il 47° Gran Premio Regione sarda per i purosangue di tre anni ed oltre, discendente sulla distanza classica dei 2400 metri, animata per lungo tratto da Convivio mentre gli alfieri della Scuderia San Giuliano Gribu e Memo de l’Alguer seguivano l’andatura in attesa del momento propizio. Al termine della dirittura opposta alle tribune Memo rompeva gli indugi, affiancata da Gribu e scattava subito all’imbocco della dirittura anticipando tutti. Mr. Gualano e Thor de Sa Matta tentavano di rispondere ma Memo (Sc. S. Giuliano-F. Oppes-M. Arras) diventava imprendibile e vinceva con quasi 4 lunghezze di vantaggio. Al quarto posto Flam.

Nella prima corsa in programma, Premio Assegnatari Associati Arborea, per purosangue di tre anni Furibondo (Sc. Monni Galoppo-G. Piccinnu-M. Manca) coglieva il suo quarto successo in carriera, davanti a Danielina, Princess Torrian e Gaduli de l’Alguer. Il bilancio della giornata è particolarmente soddisfacente per il fantino Maicol Arras che ha colto ben tre successi.

Diego Satta

In copertina: il vincitore del 96° Derby sardo Diglielo tu con Michele Colombi

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it